Finitela tutti con le chiacchiere! L’Associazione Caponnetto ha elaborato in un anno e più di lavoro un Documento dettagliato di proposte che le Amministrazioni Comunali dovranno assumere per contrastare illegalità, corruzione e mafie. Tale Documento è stato già rimesso a tutti i Sindaci del Lazio, a quasi tutti i loro colleghi dell’Abruzzo e Molise e fra poco anche a quelli della Campania. Nessuno, da sinistra a destra, ha risposto. Tutti uguali, senza differenza alcuna!!! Ma come fanno le Associazioni firmatarie del documento sottostante a fidarsi ancora di questa classe politica e di queste istituzioni se sono proprio queste le responsabili maggiori della situazione in cui ci troviamo?

“Una Comunità Muta”. Così veniva titolato un articolo di Latina Oggi, parlando
dei gravissimi fatti accaduti nella nostra Città. Una Comunità Muta. E “Muta” è
rimasta fino ad oggi! A quasi due mesi dall’accaduto. Si era suggerita almeno
una fiaccolata, sarebbe stata il minimo e doverosa. Ma neanche questa. Ma,
aggiungiamo, avrebbe avuto e avrebbe ancora senso solo se, contemporaneamente,
le Istituzioni agiscono concretamente. Altrimenti rischierebbe di rientrare
nell’effimera spettacolarizzazione. Avvisaglie ne abbiamo avute. Il territorio
della nostra provincia  viene forse considerata snodo di politiche poco
invitanti?  Dobbiamo assumerci la responsabilità di non aver avuto la forza e
la lungimiranza politica di prendere le dovute distanze da una gestione che non
ha saputo valorizzare e radicare la meritocrazia e la trasparenza. Grazie alla
debolezza di ognuno, queste forze hanno pianificato e attuato politiche atte a
seminare totale paura sui territori per giungere al totale assoggettamento
delle persone. Ciò che sta accadendo in questi giorni anche nel nostro Comune,
evoca habitat sinistri, che ci portano alla mente vissuti colmi di sofferenza,
di smembramenti di comunità intere. Va detto per vedere. Non per allarmare
bensì per prevenire. Non dobbiamo distogliere lo sguardo per non esserne
sopraffatti. Dobbiamo prendere coscienza del valore inestimabile di una
comunità pura e, grazie a questa presa di coscienza, preservarla, custodirla. L’
osservatorio della legalità dovrà essere la comunità stessa nel suo insieme. E
può esserlo solo se prende coscienza di tale valore e se chi di dovere aiuta a
proteggerla. Pertanto, poiché la prima condizione è la tutela della legalità e
il rispetto delle regole, va predisposto e varato un Protocollo di Intesa, che
veda partecipe e attive tutte le associazioni, in particolare quelle
produttive, sindacali e, non ultime, le rappresentanze delle Forze dell’Ordine.
Questo dovrà avere il compito di attivare un costante monitoraggio e,
periodicamente, fare il rendiconto sullo stato di salute legale del territorio.
Fin da ora l’Amministrazione dovrà impegnarsi ad individuare le discrasie
presenti sul territorio e dare ad esse una giusta soluzione. Un controllo e un
presidio più incisivo saranno anch’essi fonte di rilancio e fiducia verso le
Istituzioni e verso il Buon Vivere. Certo, ognuno avrà le sue proposte, forse
anche migliori. Discutiamone. Ma ora è molto più atteso dai cittadini un
segnale forte, tipo quello di indire subito un Consiglio Comunale straordinario
con all’o.d.g. analisi e proposte per affrontare questa emergenza visto che
sembra ormai chiaro che anche Sezze è crocevia di queste attività illecite. Le
Istituzioni ci facciano sentire, soprattutto in un momento cupo come questo, la
loro vicinanza e determinazione e, alla fine della seduta, ci dicano quali
azioni metteranno subito in campo per illuminare questo sentiero così oscuro
dove stiamo piombando e, appena fatto ciò, allora si, ci chiamino per aiutarli
a difendere questa Comunità. E ognuno faccia la sua parte: politici,
associazioni, comuni cittadini. Tutti siamo responsabili. Tutti, per quello che
si è in grado di fare, possiamo e dobbiamo dare il nostro contributo. Al punto
in cui siamo una cosa è certa: delle risposte vanno date.

Ass. Genitori ISISS Sezze
Ass. Anjuman
Ass. Setina Civitas
Ass. Amici del Borgo
Polisportiva Calcio Sezze

Archivi