Faida Favara-Liegi: chiesti tre ergastoli e quattro pesanti condanneFaida Favara-Liegi, chiesti tre ergastoli

Faida Favara-Liegi: chiesti tre ergastoli e quattro pesanti condanneFaida Favara-Liegi, chiesti tre ergastoli

di Redazione

Pubblicato il Nov 15, 2021

Tre ergastoli e quattro pesanti condanne. E’ la richiesta del sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, Alessia Sinatra, a margine della requisitoria nel processo che si svolge col rito abbreviato scaturito dall’inchiesta “Mosaico” – eseguita dalla Squadra Mobile di Agrigento guidata dal vicequestore Giovanni Minardi – che ha fatto luce sulla tristemente nota faida Favara-Liegi. Una scia di sangue che dal 2016al 2018 è stata caratterizzata da tre omicidi e altrettanti agguati andati a vuoto.

L’accusa ha chiesto l’ergastolo per Antonio Bellavia, 50 anni,  Calogero Bellavia, 32 anni, entrambi di Favara, e Calogero Gastoni, 40 anni, di Agrigento. Ai primi due viene contestato l’omicidio di Mario Jakelich, avvenuta nel settembre 2016 a Liegi, e l’omicidio dell’empedoclino Carmelo Ciffa, ucciso in pieno giorno a Favara il 26 ottobre del 2016. A Gastoni viene invece contestato l’omicidio di Emanuele Ferraro, ucciso a Favara l’8 marzo del 2018.

Le altre richieste di condanna sono: quattro anni e quattro mesi nei confronti di Vincenzo Vitello; otto anni e quattro mila euro di multa nei confronti di Carmelo Nicotra; sedici anni nei confronti di Gerlando Russotto e quattordici anni nei confronti di Calogero Ferraro.

Un solo imputato ha scelto la via del rito ordinario con il processo che si è aperto negli scorsi giorni davanti i giudici della Corte di Assise di Agrigento: si tratta di Carmelo Vardaro, 45enne di Favara. Quest’ultimo è accusato dell’omicidio di Mario Jakelich  ed il ferimento di Maurizio Distefano avvenuto il 14 settembre del 2016 in Belgio.

Nell’inchiesta sono confluiti una serie di segmenti investigativi su un vasto giro di armi, droga ed episodi di criminalita’ connessi agli agguati. Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Giuseppe Barba, Salvatore Cusumano, Salvatore Virgone, Samantha Borsellino, Angelo Farruggia, Annalisa Russello.

Si torna in aula il 3 febbraio per le arringhe difensive.

Fonte:https://www.grandangoloagrigento.it/apertura/faida-favara-liegi-chiesti-tre-ergastoli-e-quattro-pesanti-condanne

Archivi