ex-AVR – Gaeta

Latina 18 settembre 2007

COMUNICATO STAMPA

I Verdi di Gaeta hanno stamane, 18 settembre 2007, posto all’attenzione dell’opinione pubblica, con un loro comunicato stampa, il problema della lottizzazione del sito dell’ex AVIR.

E’ stato, ad avviso di questa Associazione, un atto lodevole e condivisibile, tenuto conto dell’importanza delle scelte che l’Amministrazione comunale di Gaeta andrà fra poco ad assumere al riguardo e che interessano una grossa porzione del territorio cittadino. Scelte, peraltro, che incideranno sensibilmente sullo sviluppo economico e sociale della città e dell’intera provincia di Latina.

Ma, al di là degli aspetti urbanistici e di salvaguardia dell’ambiente, ce ne sono altri che, considerata la specificità di questa Associazione, non possiamo sottovalutare: quelli che attengono all’identità degli attori.

Non compete a questa Associazione levare l’indice accusatore, né esprimere giudizi nei confronti di soggetti, peraltro da identificare, i cui comportamenti non abbiano subito censure da parte della Magistratura; né riteniamo dar corpo a voci, alquanto inquietanti, che serpeggiano nella città. Non sappiamo nemmeno identità e provenienza di tali attori, che, a quanto ci è stato riferito, sarebbero in parte mutati rispetto agli originari assetti societari.

Non a caso questa Associazione ha ritenuto di chiedere al Sindaco, senza avere ad oggi alcun cenno di riscontro, chiarimenti in ordine all’identità di tali attori.

Le preoccupazioni maggiori sono state determinate, soprattutto, sia dalle affermazioni fatte di recente pubblicamente dal Sindaco di Gaeta -secondo il quale Gaeta sarebbe una sorta di “lavatrice di denaro della camorra “-, che dalla notizia, la cui fondatezza va però verificata, della presentazione di un esposto all’Autorità Giudiziaria da parte di un cittadino che si sarebbe interessato di alcune operazioni che hanno riguardato alcuni passaggi di proprietà del territorio di cui si sta trattando.

Se quest’ultima notizia risultasse fondata, essa evidenzierebbe un quadro i cui contorni andrebbero chiariti con estreme rapidità e determinazione.

E’ quanto questa Associazione chiede di fare agli Organismi investigativi e giudiziari competenti, oltreché al Sindaco di Gaeta per la parte di sua competenza, Sindaco dal quale, peraltro, attendiamo che tenga fede all’impegno, assunto pubblicamente, di istituire il Tavolo della sicurezza e della legalità richiestogli da tempo da questa Associazione medesima.

IL SEGRETARIO
Dr. Elvio Di Cesare

Archivi