Estromesse le Forze dell’Ordine dalle “ Commissioni di accesso” é opportuno puntare più sui “Collegi degli Ispettori”.E’ necessario insistere con i Prefetti perché li istituiscano.

Con la legge n.94 del 15 luglio del 2009,approvata dal Parlamento durante  l’infausta era berlusconiana ,é stato modificato l’art.143 del  d.lgs 2000 che sanciva la presenza  nelle “Commissioni di accesso” dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine.
Tali Commissioni hanno perso,pertanto,quel ruolo importante che solamente le Forze dell’ordine potevano assicurare con il loro prezioso apporto  infoinvestigativo.
Si suggerisce,di conseguenza,agli amici di tutta Italia di adoperarsi perché i Prefetti istituiscano,al posto delle Commissioni di accesso,i “Collegi degli Ispettori “ previsti dall’art.14 del DL n.152 del 1991 convert.nella L. n.203 sempre del 1991 costituiti da tre persone altamente qualificate e specializzate ed in grado,quindi,di verificare la correttezza o meno di tutti i meccanismi anche dei bandi di gara.
                                                                                                                                                                                                         Associazione A.Caponnetto
Archivi