Esposto dell’Associazione Caponnetto alla Procura della Repubblica di Larino.

Isernia ,24.3.2015

Alla Procura della Repubblica
c/o il Tribunale di
Larino
Alla D.D.A. c/o  la Procura di
Roma

Oggetto:  S. Giuliano di Puglia – Gara appalto per istituzione Centro di Identificazione per Immigrati,
Ristrutturazione Villaggio Prefabbricati – Esposto denunzia.
.
Il sottoscritto Romano DE LUCA domiciliato ad Isernia alla C.da Colle Vavuso s.n.c, ,con il presente  esposto-
denuncia chiede all’A.G., che vengano svolti tutti i necessari controlli e accertamenti, in merito alla paventata
istituzione del citato Centro di Identificazione per Immigrati di S. Giuliano di Puglia, voluto dal Ministero
dell’Interno,per il quale, dopo la firma di una Convenzione tra il Comune di S. Giuliano e la Prefettura di
Campobasso, sarebbe in itinere l’avvio del bando per la gara d’appalto.
Motivo della preoccupazione dell’ esponente, è dovuto, oltre a  preoccupazioni  di ordine e sicurezza
pubblica e  sanitari, al fatto che, questo centro, a pieno regime ,porterà,secondo notizie di stampa, in questo
circondario  circa 1500 migranti, in una zona con scarsa presenza di presidi delle Forze dell’Ordine  ,oltre che di
presidi  Sanitari.
Ma le maggiori  preoccupazioni  sono sorte a seguito dello scoppio dello scandalo denominato “Roma Capitale”
e di alcuni  passi tratti dalle intercettazioni tra indagati in cui si parla anche del Centro Cara  che dovrebbe nascere
a S. Giuliano di Puglia e del possibile business che questo comporterebbe.

Infatti è significativo quanto riportato in uno degli articoli allegati( All.n.1)         dal titolo “ODEVAINE
COATTO SHOW – QUELLA TESTA DI CAZZO DEL SINDACO CONTINUA A FA’  LO STRONZO”-
Anche per l’apertura del Cara di S. Giuliano di Puglia, Odevaine bussa alla porta del Prefetto Morcone – quella
testa di cazzo del sindaco –spiega Odevaine continua a fa lo stronzo. Ho detto a Mario se tu te la senti lo requisisci
(il villaggio ?)  -mi ha detto – io non c’ho problemi io glielo requisisco, poi la gara la fa la Prefettura –capito?”
A quale Sindaco si riferisce Odevaine? a quello di S.Giuliano di Puglia ? questi quindi era contrario alla
realizzazione del Centro? Perché poi ha firmato la  Convenzione con la Prefettura ? Potrebbe aver subito delle
pressioni ?
Quale il ruolo del Prefetto Morcone nella vicenda? ha mai contattato la Prefettura di Campobasso ? E la Prefettura
di Campobasso che ruolo ha avuto? potrebbe aver subito pressioni ?  chi ha deciso a livello ministeriale
l’istituzione di questo centro ?
A tal proposito si chiede ( qualora fosse utile  alle indagini)di acquisire tutto il carteggio esistente sulla vicenda,
sia presso il Ministero dell’Interno che presso la Prefettura di Campobasso.
Si allegano alla presente altri articoli sempre inerenti alla  vicenda(all.n.2) e si chiede di acquisire agli atti anche l’
interrogazione presentata al Senato dal Sen. Ulisse Di Giacomo nonché, l’esaustivo servizio andato in onda
domenica sera 22.03.016 su RAI 3 nel programma PRESA DIRETTA a cura del giornalista IACONA che ha
trattato proprio del businness derivanti dai centri immigrati in Italia e delle inchieste in corso.

Tutto ciò premesso:

si chiede alle A.G.in indirizzo  di accertare tutte le eventuali illeicità emergenti dai fatti su esposti; infine si chiede
di essere avvisato di un eventuale archiviazione dell’esposto ai sensi dell’ex art.408 comma 2 cpp.
Isernia Larino 25.03.015

Romano De Luca

Responsabile Sezione Abruzzo e Molise Associazione
A.Caponnetto

Archivi