Esposto alla DDA di Roma e alla Procura della Repubblica di Latina per le gravi dichiarazioni del Presidente della Provincia di Latina

Alla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma

Piazz.le Clodio

00100 ROMA

Procura Generale della Repubblica di Latina

Via Ezio, snc

04100 Latina

p.c. Ministro degli Interni Roberto Maroni

00100 ROMA

Apprendo da un quotidiano locale che il Presidente della Provincia di Latina Armando Cusani, nel corso della trasmissione di Monitor del 15 gennaio scorso, sul canale televisivo Lazio TV, avrebbe affermato che “pezzi deviati dello Stato” hanno creato volutamente il cosiddetto caso Fondi.

Mi riferisco alle indagini riguardanti le infiltrazioni mafiose all’interno dell’amministrazione comunale di Fondi, quelle stesse indagini che avevano portato il Ministro degli Interni Roberto Maroni a chiedere per due volte al Consiglio dei Ministri lo scioglimento per mafia del consiglio comunale di quella cittadina.

Quelle stesse indagini richieste dall’allora Prefetto di Latina Dott. Bruno Frattasi e reiterate dallo stesso Ministro degli Interni Roberto Maroni.

Il Presidente della Provincia di Latina Armando Cusani, avrebbe pronto un dossier sullo stesso Prefetto Frattasi che dovrebbe dimostrare come la relazione con la quale il Prefetto stesso chiese lo scioglimento del consiglio comunale di Fondi sia “una PATACCA”.

Premesso che tali dichiarazioni sono state rilasciate anche in altre occasioni dal Presidente suddetto;

considerato che anche il Senatore della Repubblica Claudio Fazzone ha minacciato pubblicamente che avrebbe mosso una querela nei confronti del Prefetto Frattasi per come ha svolto le indagini sul caso Fondi;

tenuto conto che sia il Presidente Cusani che il Senatore Fazzone, per il ruolo Istituzionale ricoperto, sono senz’altro da considerare persone credibili al di sopra delle parti, senza alcun personale interesse in gioco e che per aver fatto affermazioni tanto gravi siano in possesso di informazioni delicatissime e quindi importanti per la giustizia;

Vi chiedo formalmente di intervenire affinchè, se fossero dimostrate vere le suddette affermazioni, si proceda con i dovuti provvedimenti nei confronti dei commissari e di tutti i rappresentanti delle Forze dell’ordine che sul caso Fondi avessero rappresentato pezzi deviati dello Stato, incluso il Prefetto Bruno Frattasi.

In caso contrario Vi prego di verificare se sussistano le condizioni per accusare il Presidente della Provincia ed il Senatore suddetti, di eversione e vilipendio nei confronti dello Stato e di terrorismo mediatico nei confronti dei cittadini.

Resto fermamente fiducioso in un Vs. sollecito intervento

Fondi, 19 gennaio 2010 Vincenzo Trani

Archivi