Equitalia e la legge del Menga, da Fisco Oggi online

Leggiamo da Fisco Oggi on line in questi giorni di fine febbraio sul web:

Più dilazioni da Equitalia Tempi supplementari per le dilazioni di pagamento concesse da Equitalia prima dell’entrata in vigore della legge di conversione del “milleproroghe”. Niente più decadenza automatica dal beneficio per il contribuente che non ha onorato la prima rata, oppure 2 rate successive, e che può, invece, ora ottenere una proroga extra, fino a 72 mesi, provando un peggioramento della propria situazione rispetto al momento in cui aveva ottenuto la prima dilazione.

Ma le cose stanno proprio così?

Tanto per cominciare si tratta di un provvedimento solo retroattivo che non vale per le rateizzazioni accordate dal febbraio 2011 in poi. Sostanzialmente chi ha saltato più di una rata del piano di dilazione (accordato al contribuente) è retroattivamente sanato e non perde il diritto alla rateazione né deve essere pertanto sottoposto a procedure coattive ed esecutive di riscossione. Quindi, per la famigerata e triste legge del Menga le migliaia di persone e di aziende che hanno avuto venduto da Equitalia gli immobili o hanno subito il blocco del conto corrente in Banca per avere saltato due rate di pagamento non possono più fare o ottenere nulla!

Chi invece ha goduto, per carità per puro caso, di una dimenticanza da mesi e mesi, pur non avendo pagato due rate, è salvo ed è pure salvo da responsabilità il funzionario di Equitalia così birichino e dimentichino… C’è chi scommette che un rilevantissimo e ingombrante contribuente moroso di Frosinone, pur non pagando le rate accordate, è stato così fortunato in questi anni da essere stato oggetto, da parte di Equitalia, di dimenticanza di provvedimenti coattivi ed esecutivi. Quando si dicono le coincidenze….

Archivi