EPPURE L’EX PREFETTO DI ROMA SERRA CI AVEVA ASSICURATO CHE…

 

Una notizia inquietante, eppure l’ex prefetto di Roma Achlle Serra ci ha sempre rassicurato sullla presenza di boss ed infiltrazioni mafiose ad Ardea. Un costante monitoraggio ed un  lavoro che gli è valsa la nomina di Alto Commissario Anticorruzione, una presenza dello stato che Veltroni ha chiamato a candidarsi nellla lista del Partito Democratico in Toscana per il Senato in terza posizione (elezione sicura). Complimenti al Walter nazionale, ottima scelta non c’e’ che dire…

 

 

“Cercavano l’investitore pirata della piccola Batute Oueslati e hanno trovato un

latitante della ‘ndrangheta calabrese. Infatti in casa di uno dei sospettati

dell’incidente, i carabinieri della Compagnia di Anzio e della stazione di Tor

S. Lorenzo hanno trovato Giuseppe Antonio Gallace, 40 anni, residente a

Nettuno, appartenente alla ‘ndrina locale del clan dei Gallace. L’uomo,

sottoposto alla sorveglianza speciale, era “uccel di bosco” da alcuni giorni.

«L’auto di un pregiudicato di Ardea – spiega il capitano Antonio Marinucci,

comandante della Compagnia di Anzio – era compatibile con quella descritta per

l’investimento. Abbiamo fatto un’irruzione nella sua casa e al nostro arrivo un

uomo si è gettato da una finestra ma lo abbiamo inseguito e bloccato in una

canale di scolo».

Figurarsi la sorpresa di vedere un latitante. Gallace e il suo ospite sono

stati portati in caserma anche per verificare se avessero a che fare con la

morte di Batute ma intanto era stata trovata l’investitrice, Monica Iacoangeli.

Per l’uomo è scattato l’arresto sia per l’evasione che per violenza e

resistenza a pubblico ufficiale. Il Coordinamento antimafia Anzio Nettuno

esprime il suo “apprezzamento ai carabinieri per l’arresto di Giuseppe Antonio

Gallace, già coinvolto nell´inchiesta Roma Appia della Direzione distrettuale

antimafia di Roma”.

Archivi