Episodi di commistione con esponenti istituzionali o politici?

Roma, 26/7/2004

COMUNICATO STAMPA

E’ legittimo e doveroso, per chi da mane a sera è impegnato per contrastare criminalità ed illegalità, chiedersi e chiedere, conoscendo le strategie della mafia che dappertutto tenta di condizionare la politica per trarne vantaggi, se ad Anzio, Nettuno nel caso specifico – ma ciò vale per Roma, Pomezia, Cassino, latina ed altrove – ci siano episodi di commistione con esponenti istituzionali o politici.
D’altro canto alcuni parlamentari hanno rivolto ai ministri competenti specifiche interrogazioni segnalando fatti e circostanze che lasciano perplessi.
Il sindaco di Nettuno, anziché adontarsi e prendersela con il presidente della commissione antimafia anzio-nettuno, edoardo levantini, che da anni lodevolmente conduce fra tanti rischi una strenua battaglia a difesa delle istituzioni e della legalità, pensi a ripristinare il “tavolo permanente per la sicurezza e legalita” scaduto da tempo!
All’amico levantini da tutto il coordinamento antimafia di anzio-nettuno esprimiamo la più affettuosa solidarietà offrendo sin da oggi tutto il sostegno delle nostre strutture legali.

Il segretario
DR. Elvio Di Cesare

Archivi