Ennesimo attentato a Fondi. La condanna della nostra Associazione del comportamento del Governo

ENNESIMO ATTENTATO CRIMINALE A FONDI: LO STATO INTERVENGA!

E’ di stanotte la notizia dell’ennesimo attentato criminale a Fondi.

Un potente ordigno ha distrutto il furgone del rappresentante di una nota ditta di caffe’, ha danneggiato altre 4 autovetture, le serrande e gli infissi delle abitazioni circostanti.

L’esplosione è stata avvertita in tutta la città e in tutto il territorio vicino.

Il luogo di questo ennesimo atto criminale è nel centro cittadino e solo l’ora tarda in cui è avvenuto il fatto ha evitato una strage.

La cittadinanza è spaventata per questa interminabile escalation di violenze, incendi, attentati dinamitardi, colpi di arma da fuoco ecc. , che stanno minacciando la tranquillità e la stessa incolumità fisica di un cittadina tranquilla ed operosa qual’è stata Fondi fino a qualche anno fa.

La responsabilità di tale preoccupante stato di cose va attribuita, ad avviso della nostra Associazione, al governo centrale che, a distanza di un anno dalla richiesta di scioglimento dell’Amministrazione comunale formulata dal Prefetto di Latina e dal Ministro dell’Interno, ancora non assume alcuna decisione, perpetuando, così, una situazione di insicurezza nella quale la criminalità trova i più ampi spazi di manovra.

Archivi