Ed ora, dopo le dichiarazioni a RAI3 ed a noi dell’amministratore delegato del MOF di Fondi che sostiene di aver avvisato sin dal 2000 i capi delle istituzioni pontine di presenze “sospette” nel Mercato, i ministri Maroni ed Alfano dispongano subito l’istituzione di una commissione d’inchiesta per individuare e punire chi non è intervenuto come avrebbe dovuto consentendo, con l’inerzia, l’attuale radicamento delle mafie non solo nel mercato stesso ma, soprattutto, sull’intero territorio. Gli onn. Pedica, Garavini, Veltroni, Napoli, Granata e quanti altri, se vogliono veramente rendere un servizio a questo territorio, si muovano in tal senso cominciando a fare pressioni in Parlamento perché si arrivi alla costituzione di questa Commissione d’inchiesta

Leggi l’articolo di Latina Oggi

Archivi