”Ed ora comincio a capire le ragioni per le quali siete usciti,dopo averlo creato,dall’Osservatorio per la legalità del Comune di Formia”!

 

E’ quanto ci ha detto testualmente per telefono  un amico Testimone di Giustizia  che sta molto lontano ma che segue le vicende di questo territorio.Uno che di camorra se ne intende più di tanti perché l’ha vissuta sulla propria pelle.All’ amico poliziotto del Commissariato di Formia che ci ha voluto insultare  per aver noi detto che  le forze di polizia locali sono inadeguate  sul piano della lotta alle mafie  vorremmo,dopo i fatti di stamane,domandare :”cosa avete fatto tu ed i tuoi capi  per evitare che si verificassero  queste cose che  solo la DIA,da Roma e da Napoli,ha dovuto scoprire ? Cosa avete fatto e state facendo? E non é tutto perché c’é dell’altro ancora che per ovvie ragioni di riservatezza non possiamo dire se non a chi di dovere “
Per  tutti i falsi cultori della legalità che  si riempiono la bocca di parole come “lotta alle mafie”,” giornate,settimane  e mesi della legalità” e che ritengono di sconfiggere  le mafie  che massicciamente sono presenti sul territorio con  una sfilata ,una manifestazione  o una dichiarazione generica alla stampa ,senza fare una denuncia o una segnalazione,con tanto di nomi e cognomi,a Roma o Napoli a chi di dovere,i fatti di stamane  –   che ,ripetiamo , non  sono che una  minima parte  della realtà  di questo territorio  –  sono la migliore risposta .
Archivi