Ecco chi è il massone che “spiava” la Commissione antimafia a Trapani

Ecco chi è il massone che “spiava” la Commissione antimafia a Trapani

25/05/2022 21:30:00

Ha destato molto stupore, questa mattina, la notizia che una persona è stata sorpresa, in Prefettura a Trapani, mentre “spiava” le audizioni della Commissione parlamentare antimafia, in visita ufficiale in città.

Proprio stamattina, il gruppo di parlamentari guidato dal presidente Nicola Morra, voleva ascoltare i rappresentanti delle logge massoniche presenti sul territorio, per approfondire alcuni aspetti del possibile legame mafia – massoneria. Morra si è alzato per andare in bagno, e uscendo ha urtato contro una persona che, dietro la porta, pare stesse facendo ascoltare al telefono quello che si diceva nella stanza.

Morra si è adirato, ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Ne è nata un po’ di confusione e la seduta è stata sospesa. La cosa strana non è tanto la possibile telefonata, ma il fatto che il tizio non aveva alcun titolo per stare là. Come hanno fatto a farlo passare?

Ma l’uomo chi è? Secondo quanto riferito a Tp24 si tratta, Salvatore Monteleone, medico di Castelvetrano, che appartiene alla loggia Ferrer. Tra l’altro, dentro, c’erano proprio i quattro rappresentanti della loggia Ferrer (di massoneria ci siamo occupati più volte, su Tp24, anche della loggia Ferrer).

Monteleone aveva chiesto nei giorni scorsi di essere ascoltato, di unirsi alla delegazione, nell’occasione delle audizioni della Commissione, ma non aveva avuto risposta. E quindi si è infilato lo stesso, nonostante non avesse nessun pass, per arrivare addirittura dietro la porta della stanza delle audizioni. Poi i “fratelli” sono entrati. Lui è rimasto fuori.  Dopo che è stato identificato, ha negato di stare facendo registrazioni o telefonate.

Fonte:https://www.tp24.it/2022/05/25/antimafia/ecco-chi-e-il-massone-che-spiava-la-commissione-antimafia-a-trapani/177642

Archivi