È morto (senza giustizia) Mario Congiusta,LA TRAGEDIA DI CHI COMBATTE  PER LA GIUSTIZIA E MUORE SENZA MAI TROVARLA.AHI,SERVA ITALIA   !!!!!!

È morto (senza giustizia) Mario Congiusta

Padre di Gianluca, ucciso il 24 maggio 2005 a Siderno, ha lottato per anni per conoscere la verità sull’omicidio del figlio. Lo scorso 19 aprile la Cassazione ha annullato la condanna rimediata in appello dal boss Costa

20 agosto 2018

SIDERNO Ha lottato per anni per avere giustizia, è diventato un simbolo della lotta alla ‘ndrangheta, ma non è riuscito a vedere condannati in via definitiva i responsabili dell’omicidio di suo figlio. Mario Congiusta, padre di Gianluca, è morto oggi nella sua casa di Siderno a causa di un male incurabile. Da ormai 13 anni, cioè dal giorno (24 maggio 2005) in cui suo figlio è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa, Mario Congiusta non ha mai smesso di chiedere e verità e giustizia per tutte le vittime innocenti delle mafie. La vicenda processuale sull’omicidio di Gianluca però non è mai approdata a una condanna definitiva: il 19 aprile scorso la Corte di Cassazione ha annullato la condanna all’ergastolo che era stata rimediata in Corte d’appello dal boss di Siderno Tommaso Costa. Il boss dell’omonimo clan era accusato di essere il mandante dell’omicidio di Gianluca: la tesi della Dda reggina e poi della Procura generale era che il giovane imprenditore sidernese fosse stato ucciso perché la sua ribellione rischiava di svelare la silenziosa rinascita del clan Costa, ma la Cassazione ha annullato senza rinvio la condanna.

Fonte:https://www.corrieredellacalabria.it

Archivi