E’ morto Roberto Mancini,il poliziotto che ha sacrificato la sua vita alla lotta contro le ecomafie

E’ morto Roberto Mancini,l’ispettore di polizia che ha contratto il tumore per la contaminazione dai rifiuti tossici

La notizia é di quelle che ti gelano il sangue. Non ce l’ha fatta Roberto Mancini,un servitore dello Stato di diritto,vittima di questo eccidio di massa di cui i responsabili sono annidati nei partiti e nelle istituzioni che sapevano,vedevano e non hanno mosso un dito per bloccarlo.
A LUI il nostro saluto commosso e riverente,alla SUA famiglia i sentimenti del nostro cordoglio più profondo e della nostra vicinanza.

L’Associazione Caponnetto

 

 

 

 

 

 

A voi che tanto calore avete trasmesso a Roberto Mancini con le vostre firme e i vostri messaggi di vicinanza, comunico che Roberto ci ha lasciati stamattina presto.

A distanza di tre settimane dalla consegna delle firme presso la Camera dei Deputati, la Presidente della Camera ha dichiarato: “Esprimo il cordoglio mio e dell’intera Camera dei Deputati per la morte di Roberto Mancini, che ha servito con dedizione le istituzioni su un fronte tanto importante e rischioso come quello della lotta alle ecomafie. Assicuro che la Camera saprà essere vicina come è giusto alla sua famiglia. Le moltissime firme raccolte dalla petizione in favore di Mancini avevano trovato un primo riscontro nell’istruttoria che l’Ufficio di Presidenza aveva affidato al Collegio dei Questori di Montecitorio. Ancora ieri l’ Ufficio di Presidenza è tornato a parlarne, ed a breve si giungerà ad una decisione nel segno della solidarietà.”

Roberto, grazie mille per quello che hai fatto per tutti noi. Non ti dimenticheremo mai. 

Grazie

Archivi