E’ caccia ai camorristi in vacanza a Ischia: setacciate 100 persone. Controlli anche su barche ed in case affittate

E’ caccia ai camorristi in vacanza: setacciate 100 persone. Controlli anche su barche ed in case affittate
I militari si sono introdotti in circa 35 abitazioni, verificando la legittimità dei contratti di locazione

di REDAZIONE

NAPOLI. Una vasta operazione di controllo degli affitti estivi è in corso sull’isola d’Ischia, e in particolare nella zona di Ischia Porto: le popolose zone della Mandra e del Lido sono passati al setaccio dagli uomini della compagnia carabinieri di Ischia, coordinati dal capitano Andrea Centrella. I militari si sono introdotti in circa 35 abitazioni, verificando la legittimità dei contratti di locazione e stanando eventuali malavitosi in vacanza, secondo un canovaccio che a Ischia è solito ripetersi nel cuore dell’estate.
Circa cento le persone controllate (in corso una serie di verifiche), mentre è operativa via mare anche una motovedetta, in fase di perlustrazione nella acqua antistanti le zone più battute per scongiurare eventuali fughe. Nelle prossime ore i controlli potrebbero estendersi anche alle spiagge, che si preannunciano particolarmente affollate nell’ultimo week end di luglio. Nel corso dell’operazione, sono stati individuati e posti sotto sequestro anche piccoli quantitativi di droga.
Proprio nei giorni scorsi il sindaco di Ischia, Giosi Ferrandino, aveva scritto al prefetto di Napoli, Gerarda Pantalone, e al questore, Guido Marino, chiedendo di “valutare la possibilità di potenziare ogni forma di controllo ritenuta opportuna per assicurare – soprattutto nel mese di agosto, da sempre coincidente con il picco di presenze sull’isola d’Ischia e nel comune – un efficace controllo del territorio, in particolare nelle ore notturne”.
Tre persone sono state multate per avere fittato la propria residenza senza presentare alcuna dichiarazione; i militari hanno anche scovato due pregiudicati per reati associativi. Un uomo di 36 anni è stato denunciato perché trovato in possesso di due coltelli a serramanico della lunghezza di 15 centimetri. Quattro persone, infine, sono state segnalate al Prefetto per possesso modico di sostanze stupefacenti. All’operazione hanno preso parte una ventina di militari della compagnia di Ischia.

fonte: Repubblica

30/07/2016

fonte:www.internapoli.it

NOTA DELL’ASSOCIAZIONE CAPONNETTO
Quello che  é stato fatto ad Ischia bisognerebbe farlo anche nella provincia di  Latina,da Minturno-Scauri fino al confine con la provincia di Roma,dove le dorate spiagge pontine attirano centinaia di camorristi e gente di tutte le specie che vivono,stravivono,mangiano,stramangiano  e si divertono senza che nessuno li vada  a disturbare.Sono anni che stiamo chiedendo “andate a verificare gli investimenti di capitali,le compravendite di terreni,case ville,esercizi commerciali,bar ristoranti  e quant’altro,i passaggi di proprietà.le concessioni edilizie,le autorizzazioni  e le locazioni.Sì ,le LOCAZIONI – e siamo in tema- gli affitti “in nero”o per prestanome.Boh,sembra che stiamo parlando  della luna !!!!!!!!! Qua lo Stato sembra non esistere se non per  esigere il pagamento delle tasse da un popolo  che ha perso perfino la capacità di indignarsi.

 
Archivi