Due inchieste giudiziarie nel Basso Lazio entrambe ad opera di apparati investigativi esterni.

E’ un ulteriore,ennesima  dimostrazione della fondatezza delle nostre tesi che da sempre  sottolineano  l’inadeguatezza  dell’impianto investigativo  pontino.
Ancora una volta ben due importanti inchieste,la prima sulla  gestione dei rifiuti in alcuni comuni del sud pontino ed una seconda in fase di conclusione in  un altro comune della stessa area geografica  vedono come autori apparati che non appartengono alla provincia di Latina.
Delle due emergenze che caratterizzavano il quadro della criminalità organizzata  in questa provincia,quella giudiziaria e quella investigativa,é stata in parte sanata la prima ma non la seconda.
Restano tutte in piedi le ragioni delle nostre angosce nel vedere soggetti sospettati di appartenere a vari clan continuare ad investire alla grande montagne di soldi senza che ci sia qualcuno che vada a chiedergliene ragione.
Un eldoradio delle mafie dove,indisturbate,queste  si sentono legittimate a fare e disfare se non con l’unica preoccupazione di interventi esterni  di soggetti che,proprio perché lontani dal territorio,non sempre sono a conoscenza delle dinamiche locali.
In provincia di Latina noi sospettiamo la presenza attiva di una vera e propria “cupola” politica,con solidi agganci romani,che é riuscita  e continua a riuscire a condizionare perfino le decisioni  di chi sceglie  taluni  vertici provinciali.
Per dare corpo ai nostri sospetti  stiamo lavorando da tempo convinti come siamo che ,se non si riuscirà a neutralizzare quella “cupola”,nessun cambiamento in positivo sarà mai possibile.
Il problema é che non ci troviamo in presenza di un corpo organico,ben definito e definibile,ma,al contrario, di un’idra  dalle mie teste e dai mille colori,difficile,pertanto,ad essere neutralizzata.
Il dramma di un Paese qual’é l’Italia,e in particolare del Lazio,come sta dimostrando drammaticamente il caso di “Mafia Capitale” dove troviamo rossi,neri,bianchi,turchini e chi  più ne ha più ne metta,tutti avvinti da un patto d’amore per fare business e finire di spolpare l’osso.
Quant’é delicato e complesso il lavoro che incombe su un soggetto come il nostro che vuole fare un pò di chiarezza in un mondo fatto di sconcezze e di criminali !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Un lavoro da fare in un oceano di solitudine affollato solamente da squali e da una moltitudine  ebeti e di pavidi…………………………
Archivi