Dopo Setola, ecco un altro criminale che spara a Castel Volturno. Due immigrati gambizzati: arrestato l’autore, ma è rivolta

Arrestato un italiano. Sul posto la tensione è altissima: si registrano anche esplosioni di bombole di gas. Nel 2008 la strage del gruppo di Setola

CASERTA – Una sparatoria sul litorale domizio questa sera ha coinvolto italiani e un gruppo di immigrati. In località Pescopagano, a Castel Volturno, è scattato l’allarme per una rissa. Le forze dell’ordine sono giunte sul posto e hanno trovato due immigrati gambizzati da colpi di pistola. L’epilogo di una sparatoria. Gli investigatori sono ancora sul posto per chiarire la dinamica dell’episodio.
Ma è subito scoppiata la rivolta degli immigrati dopo l’episodio. Una casa è stata già data alle fiamme (nella foto) e si registrano anche esplosioni di bombole di gas. Nella zona stanno confluendo i rinforzi di polizia e carabinieri, alle prese con centinaia di persone in sommossa. Intanto è stato subito arrestato l’autore della sparatoria, si tratta di un cittadino italiano.

La calma. È tornata la calma a Castel Volturno. Al momento le forze dell’ordine stanno valutando l’eventualità di fermare anche una seconda persona. I due immigrati, rispettivamente di 30 e 37 anni, sono stati ricoverati, non in pericolo di vita, nella clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Il ferimento dei due extracomunitari ha scatenato la rivolta di nutrito gruppo di immigrati che hanno appiccato il fuoco a 4 autovetture ed un furgone. In uno dei mezzi è anche esplosa una bombola del gas. La reazione degli immigrati si è anche spostata su un’abitazione: sono state appiccate le fiamme ed è stato danneggiato il primo piano di una villetta a schiera nelle vicinanze del luogo dove è scoppiata la rivolta. Al momento sono cessate le rimostranze e la situazione è sotto il controllo dei Carabinieri della Compagnia di Mondragone e della Polizia di Stato.

La strage del 2008. Proprio a Castel Volturno il 18 settembre 2008 ci fu la strage degli immigrati, compiuta dal gruppo di fuoco del boss del clan dei Casalesi, Giuseppe Setola, che costò la vita a sette persone.

 

http://www.ilmattino.it/CASERTA/sparatoria-a-castel-volturno-due-immigrati-gambizzati-arrestato-l-amp-39-autore-ma-amp-egrave-rivolta/notizie/796124.shtml

Archivi