Dopo l’inchiesta della DDA sul “caso Fondi”, tutti fanno finta di scandalizzarsi

OGGI TUTTI FINGONO DI SCANDALIZZARSI DOPO QUELLO CHE STA EMERGENDO

DALL’INCHIESTA DELLA DDA SUL “CASO FONDI”, MA SOLO CIECHI E SORDI NON 

VEDEVANO E NON SENTIVANO!!!

 

 

 

 

 

Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino. 

 

Dopo l’inchiesta della DDA di Roma sul “caso Fondi”, il clima zuccheroso che avvolgeva ogni fatto e misfatto in provincia di Latina sta per cambiare, facendo emergere una palude di acque fetide. 

 

Dall’inchiesta stanno emergendo nomi di persone che tanto… ”insospettabili” non dovrebbero essere. 

 

Un aspetto sconcerta: tutte queste persone “perbene” in tanto hanno potuto fare tutto ed il contrario di tutto in quanto hanno potuto fruire di uno stato di impunità che la dice lunga sulla reale volontà da parte di molti soggetti istituzionali e politici di contrastare l’illegalità. 

 

Queste persone hanno potuto godere delle “coperture” giuste, insomma. 

 

Quando noi sosteniamo che per fare una lotta incisiva alle mafie è necessario “alzare il tiro verso i piani alti”-intendendo per “piani alti” i livelli istituzionali e politici-, intendiamo dire proprio questo: 

 

In provincia di Latina non si sarebbe dovuto giungere a questo punto e la prima domanda che Ministero dell’Interno, della Giustizia, CSM, vari Comandi Generali si sarebbero dovuta porre è: 

 

PERCHE’, malgrado le relazioni della DNA, delle Commissioni Parlamentari Antimafia ecc, che denunciano da anni la gravità della situazione esistente in provincia di Latina, c’è ancora chi sostiene che… tutto è… sotto controllo, che le mafie non albergano sul territorio e che si tratta di un… polverone alzato da giornalisti ed associazioni?

 

PERCHE’ nessuno, prima della DDA, è intervenuto?

 

Quando si scopre che… un barbiere di Monte San Biagio è… influente anche in campo giudiziario, la prima cosa che avrebbero dovuto fare gli investigatori locali è quella di indagare per individuare tutta la rete parentale, amicale e dei clienti di questo barbiere. Fra questi c’è qualche magistrato?

 

E’ stato fatto?

 

Ci sono responsabilità e complicità ai livelli politico ed istituzionali, ma ci sono state anche gravi carenze ai livelli investigativo e giudiziario. 

 

Oggi, grazie a Dio, con gli spostamenti nella Polizia a Fondi e nella Stazione Carabinieri a Monte San Biagio (ed a Minturno???), qualcosa, in meglio, comincia a vedersi. 

 

Speriamo, però, che non sia troppo tardi!

 

Ma è la Procura della Repubblica di Latina che bisogna rendere più efficiente!!!

Archivi