DOPO L’ENNESIMA OPERAZIONE DELLA DIA CONTRO LE MAFIE CHE SOFFOCANO L’ECONOMIA DI FONDI E DELLA PROVINCIA DI LATINA,ZINGARETTI ED IL PD FANNO FINTA DI CORRERE AI RIPARI E PREANNUNCIANO PER SETTEMBRE A FORMIA UNA DELLE SOLITE RIUNIONI DA TEATRO DI SINDACI,ESPONENTI DELLE FORZE DELL’ORDINE LOCALI,PREFETTI ECC…………………POLVERE NEGLI OCCHI,COME AL SOLITO,CON L’ABITUALE ESCLUSIONE DELLE VOCI CRITICHE E NON ALLINEATE QUALI POTREBBERO ESSERE QUELLE DELLE ASSOCIAZIONI ANTIMAFIA NON DI REGIME.BLA BLA BLA BLA PER RESTARE TUTTO IMMUTATO.

Invece di convocare la società civile   organizzata, movimenti,le associazioni antimafia autonome  ed effettivamente operanti sul territorio,la parte viva,insomma,della società  che soffre e lotta contro il “sistema” mafioso che opprime la provincia di Latina e,più in generale,il Basso Lazio,ed ascoltare i loro malumori,le loro critiche ed anche le loro proposte,Zingaretti ed il PD chiamano a raccolta i rappresentanti delle istituzioni :sindaci,amministratori pubblici,parlamentari,esponenti delle forze dell’ordine locali,della prefettura.dell’antimafia di regime ecc.
La solita parata con il solito bla bla bla per non concludere niente e per lasciare le cose come stanno.
Polvere  negli occhi degli allocchi per tentare di far credere che si  vuole fare qualcosa contro il dominio delle mafie che opprimono da decenni i territori proprio grazie all’indifferenza e,non raramente,alle complicità di parti di  quelle espressioni che risultano essere le attrici dell’iniziativa.
L’indifferenza di gran parte della classe politica,la sua insensibilità al problema delle mafie,le complicità e le collusioni ,l’inadeguatezza degli apparati investigativi ed istituzionali locali ,tutti problemi dei quali evidentemente non si vuole parlare.
Una delle solite parate inconcludenti  dell’antimafia di cartapesta e parolaia.
Archivi