Dopo Fondi, passiamo a Terracina, Formia (senza perdere d’occhio anche Gaeta!), Sabaudia ecc. Facciamo in modo che non si arrivi, come al solito, quando la frittata è fatta

ED ORA, DOPO FONDI, PASSIAMO A TERRACINA, SABAUDIA, FORMIA, MINTURNO,

Dopo un’approfondita azione di monitoraggio dell’area di Civitavecchia, ne siamo terminando un’altra, ancor più corposa ed incisiva, su Formia e dintorni. Dettagliata, documentata.

Abbiamo già fornito a chi di dovere alcuni elementi per procedere ed altri ancora ne forniremo nelle settimane avvenire.

Formia. Una delle città indicate dalla DNA fra le più infiltrate dalle mafie in provincia di Latina, con montagne di capitali investiti, con intrecci inquietanti di personaggi conosciuti con organizzazioni e soggetti criminali.

Tempo fa uno di tali personaggi arrivò addirittura a vantarsi con un giornalista di un noto quotidiano dell’amicizia con soggetti legati ad un clan della camorra. Una sfida alle Istituzioni, rimasta senza risposta.

Formia, già investita da un’inchiesta giudiziaria – la “Formia Connection- durante la quale furono eseguite alcune intercettazioni telefoniche che misero a nudo le connivenze fra alcuni politici locali e camorristi.

Non si sa che fine abbiano fatto quelle intercettazioni e bene farebbe ora la DDA di Roma a farle riesumare per procedere contro chi ha violato le leggi dello stato.

Ma c’è anche Terracina, per molti versi legata alle vicende di Fondi, con personaggi intercambiabili che operano sull’asse che collega questa città, da una parte a Fondi e, dall’altra a San Felice Circeo ed anche Sabaudia.

Ci lavoreremo più in profondità appena avremo terminato il lavoro su Formia.

Già ora, però, possiamo chiedere agli investigatori, in particolare a quelli della DIA, dei ROS, dello SCO ecc. , di incentrare la loro attenzione su quest’area.

Sappiamo che i carabinieri già hanno cominciato a lavorarci e ci auguriamo che scavino bene.

Commercio, turismo, settori alberghiero e della ristorazione, dell’edilizia, degli appalti pubblici, della portualità (sarebbe prevista la realizzazione a Terracina di ben 6 porti… ), degli investimenti immobiliari, delle compravendite e dei passaggi di proprietà, che non risparmiano alcun segmento di territorio: da Badino, a Campo Soriano.

Abbiamo notizia di soggetti provenienti dalla Campania che girano dappertutto per… comprare terreni e quant’altro.

L’approvazione da parte della Regione Lazio della C2 e lo spostamento a Terracina dei cantieri navali stanno dando vita a molti appetiti sospetti.

Attenzione, ad evitare che si arrivi, come al solito,… troppo tardi, quando la frittata è fatta.

Ed a Terracina già i ritardi sono notevoli…

Archivi