Don Gallo e Don Ciotti denunciano durante la grande manifestazione antimafia a Genova il grave silenzio della gerarchia della Chiesa sulle mafie e l’esistenza di un'”area grigia” assolutamente inconcepibile fra coloro che sono chiamati a testimoniare il Vangelo. Chi scrive ha manifestato tutta la sua sofferenza e la sua angoscia, come credente e cristiano, nel constatare il comportamento incomprensibile della gerarchia del Lazio e, in particolare, di quella pontina, sui gravi fatti di Fondi. Non una parola, non un’espressione di solidarietà, di vicinanza a chi, come noi, è sceso in trincea a combattere, prendendosi insulti, denunce e quant’altro, le mafie. Questi comportamenti francamente addolorano e danneggiano l’immagine della Comunità ecclesiale tutta, comunità, cioé Chiesa, che, pur, , grazie a Dio, non è composta solamente da presbiteri e vescovi, ma da tutti coloro che hanno fatto proprio e vivono il messaggio di Cristo. Ed è per questo che gridiamo anche noi, con Don Gallo e Don Ciotti, tutto il nostro dolore per il comportamento dei Vescovi del Lazio e del Paese intero: ” Svegliatevi”!!!

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.