Don Boschin: un assassinio pieno di misteri del quale nessuno,pare, vuole parlare

Potrebbe trattarsi di un omicidio di mafia e, perciò, noi stiamo chiedendo da tempo la riapertura delle indagini.

La stessa cosa ha fatto Don Ciotti di Libera.

Potrebbe trattarsi di un evento delittuoso collegabile con i traffici di rifiuti speciali, settore, questo, com’è noto, cui è fortemente interessata in Italia la criminalità organizzata.

Don Boschin potrebbe essere stato un testimone scomodo o potrebbe essere venuto a conoscenza di fatti delicati e, quindi, potrebbe essere stato eliminato.

Questo nostro sospetto nasce soprattutto da due considerazioni:

la prima, riguarda la vicinanza del luogo dove è avvenuto l’assassinio ad un’area confiscata alla camorra;

la seconda, all’interesse, come detto, di questa alle attività che riguardano il traffico dei rifiuti.

In un’area vicina alla Parrocchia dove è stato rinvenuto il corpo di Don Boschin sono stati individuati, interrati, dei grossi “contenitori metallici” contenenti sostanze non precisate.

Ciò che sconcerta è la cortina di silenzio intorno ad un evento delittuoso del quale, pur a distanza di anni, restano sconosciuti movente, autori e possibili mandanti.
Ci ha fatto, perciò, piacere la notizia dell’ interesse manifestatoci in proposito da uno scrittore inglese che ci ha comunicato il suo proposito di scrivere un libro che tratta, fra l’altro, l’assassinio del Parroco di Borgo Montello.

Archivi