Dipendente e familiare di magistrato della Procura della Repubblica di Latina con incarichi retributi conferiti dal Comune di Terracina

DIPENDENTE E FAMILIARE DI MAGISTRATO DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI LATINA CON INCARICHI DI CONSULENTI E COLLABORATORI ESTERNI CONFERITI DAL COMUNE DI TERRACINA

Nel consultare sul sito del Comune di Terracina l’elenco degli incarichi retribuiti a consulenti e collaboratori esterni relativi all’anno 2007, ci siamo imbattuti nei nomi di alcuni che risulterebbero dipendente o familiare di magistrato della Procura della Repubblica di Latina.

Nulla di illecito, per carità, soprattutto da parte di questi, i quali giustamente ricevono una retribuzione per le loro prestazioni.

Ma la cosa appare inopportuna in quanto potrebbe far sorgere il sospetto che da parte degli amministratori comunali ci sia stata l’intenzione di avere dei collaboratori nell’ambito di un presidio di giustizia con il quale il Comune potrebbe avere a che fare.

Non è, quindi, opportuno che gli interessati rinuncini agli incarichi?

Archivi