Dieci milioni di spettatori per Saviano, nuovo record. Saviano: la Campania pattumiera del nord e le mafie sguazzano

Lo scrittore: La Campania è la pattumiera del Nord. Maroni legge l’elenco dei risultati della lotta alla criminalità. “Ingiusto e offensivo” indicare Lega come solo partito che interloquisce con la mafia
Roma, 23 nov. (Apcom) – Terza puntata e terzo record per “Vieni via con me”, la trasmissione di Fabio Fazio e Roberto Saviano: 9,7 milioni di persone hanno visto il programma, con uno share medio del 31,6%. Si tratta di un nuovo primato per Rai Tre da quando esistono le rilevazioni auditel.

Nel corso della trasmissione lo scrittore ha affrontato il problema dei rifiuti in Campania. Perchè non si riesce ad affrontare l’emergenza rifiuti che va avanti da 16 anni? Roberto Saviano a “Vieni via con me” parla della vicenda ricostruendo la storia della sua regione denunciando il coinvolgimento della camorra e le responsabilità della politica che hanno portato la Campania ad essere la “pattumiera del Nord Italia”.

“La responsabilità è principalmente politica – ha detto lo scrittore – ma come è possibile che le discariche siano così piene, satolle, visto che la Campania ne è piena? Le discariche di Napoli si riempiono perchè sono piene di rifiuti del Nord Italia, la Campania è da anni la pattumiera del Nord Italia e di parte dell’Europa, ecco perchè si riempiono così facilmente. Ogni frazione della mia terra ha adottato un rifiuto. A Parete, vicino Caserta, un contadino mentre sta arando trova della carta moneta, lire tagliuzzate, un rifiuto speciale”.

Nella trasmissione è intervenuto anche il ministro dell’Interno Roberto Maroni che aveva chiesto alla Rai di poter replicare alle denunce fatte da Saviano nella puntata precedente sulla mafia nel settentrione. Maroni ha elencato le azioni di contrasto del governo contro la mafia. Sottolineando che le operazioni contro la mafia al Nord hanno portato all’arresto di politici di diversi partiti ma non della Lega e che, per questo, è stato “ingiusto e offensivo” indicare il Carroccio come il solo partito che “interloquisce” con la mafia.

“E’ stato affermato – ha detto Maroni – che la mafia al nord interloquisce con la Lega. E’ un’affermazione ingiusta e offensiva per i tanti che come me contrastano da sempre ogni forma di illegalità. Ed è soprattutto – ha proseguito il ministro – smentita dalle recenti operazioni fatte in Lombardia contro la ‘ndrangheta: “Cerberus, Parco Sud, Infinito, Crimine”, che hanno portato al coinvolgimento e persino all’arresto di esponenti politici di altri partiti ma non della Lega. Mi chiedo allora perché indicare proprio e solo la Lega”.

(Tratto da Virgilio Notizie)

Archivi