Dia di Roma confisca beni per 1,5 mln a clan Rom in Abruzzo e Lazio

Dia di Roma confisca beni per 1,5 mln a clan Rom in Abruzzo e Lazio

AMDuemila 31 Gennaio 2022

Beni per circa 1,5 milioni di euro sono stati confiscati dalla Dia e dai carabinieri di Cassino a 9 persone ritenute appartenenti a un nucleo familiare di etnia rom, stanziate nel basso Lazio, già note per appartenenza a un sodalizio criminale. Si tratta di 12 immobili (6 terreni e 6 fabbricati) situati in Abruzzo e nel basso Lazio. Il risultato odierno è il frutto di una sinergia investigativa che prende le mosse da due distinte attività svolte dall’Arma di Cassino che nell’ambito di due indagini condotte nel 2019 e nel 2016, quest’ultima svolta congiuntamente con la Guardia di Finanza, avevano consentito di evidenziare a carico dei nove “un contesto associativo dedito allo spaccio di stupefacenti, all’usura, alle estorsioni e all’intestazione fittizia di beni”.
Le risultanze di tali indagini, corroborate dai successivi approfondimenti di natura reddituale e patrimoniale svolti dal Centro operativo DIA di Roma, hanno permesso, da un lato di delineare la pericolosità sociale della compagine criminosa e, dall’altro, di far emergere l’evidente sproporzione tra i redditi dichiarati dai soggetti e i cospicui beni accumulati illegalmente nel tempo.

Fonte:https://www.antimafiaduemila.com/home/rassegna-stampa-sp-2087084558/114-mafia-flash/87853-dia-di-roma-confisca-beni-per-1-5-mln-a-clan-rom-in-abruzzo-e-lazio.html

Archivi