Denuncia per il PUA di Sabaudia

Latina 21 marzo 2007

DIREZIONE NAZIONALE ANTIMAFIA – ROMA
PROCURA REPUBBLICA – LATINA
PROCURA REGIONALE CORTE DEI CONTI – ROMA
PRESIDENTE GIUNTA REGIONE LAZIO – ROMA

OGGETTO: denuncia Geom. Franco Capitanucci Relativa al PUA di Sabaudia (Latina)

Si trasmette, allegata alla presente, copia di una denuncia rimessa dal Geom. Franco Capitanucci, di Sabaudia alla Procura della Repubblica di Latina, alla Procura Regionale della Corte dei Conti di Roma, al Presidente della Giunta Regionale Lazio, al Prefetto di Latina, al Comando Stazione Carabinieri di Sabaudia ed all’Ente Parco Nazionale del Circeo di Sabaudia.

In tale denuncia vengono esposti fatti di una gravità eccezionale, fatti sui quali questa Associazione chiede una rigorosa indagine.

Sconcerta, in particolare, la decisione assunta dall’Ing. D’Arcangelo di CONCEDERE al Sindaco pro-tempore Dr. Salvatore Schintu, senza che questi abbia prodotto formale istanza, la CONCESSIONE (mentre ad altri -ad esclusione dei Sigg. Nardi Arianna e Marzia, anch’essi risultati titolari di CONCESSIONE-, è stata rilasciata un’AUTORIZZAZIONE) DEMANIALE MARITTIMA denominata A10-Tratto “C” del P. U. A-.

IL TRATTO DI ARENILE IN QUESTIONE FU ASSEGNATO DALLA REGIONE LAZIO AL COMUNE DI SABAUDIA, CON DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA N.376 DELL’1.8.2002, per “FINALITA’ SOCIALI“.

Tale CONCESSIONE ha una durata di 6 anni, a decorrere dall’1.5.2004, AUTOMATICAMENTE RINNOVABILI PER ALTRI 6 E, COSI’, ALL’INFINITO.

L’atto rilasciato al Dr. Schintu, oggi non più Sindaco di Sabaudia, è stato registrato presso l’Agenzia delle Entrate di Latina il 14.7.2004 con il numero 4874.

IL SEGRETARIO REGIONALE

Dr. Elvio Di Cesare

Archivi