DDA di Roma e Procura della Repubblica di Latina intervengano contro i responsabili del diniego dell piazza a Fondi per manifestazione antimafia

ALLA PROCURA DI ROMA
DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA – ROMA

ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA – LATINA

OGGETTO. diniego autorizzazione piazza Unità d’Italia a Fondi per manifestazione nazionale antimafia del 25 settembre 2009

Il dirigente del “settore Attività produttive” del Comune di Fondi-Dr. Celestina Labbadia-, con nota del 16 settembre u. s. n.33231 diretta al Rag. Bruno Fiore, portavoce del Comitato permanente contro le mafie costituito a Fondi da vari Partiti Politici ed Associazioni, fra le quali l’esponente, richiamandosi a quanto disposto dall’Amministrazione comunale di quella città e dal regolamento di polizia urbana sempre della stessa, ha comunicato il diniego dell’autorizzazione all’uso della piazza per la manifestazione nazionale contro le mafie indetta dal Comitato sopraindicato per venerdì 25 settembre p. v.

Tale provvedimento si richiama a decisioni dell’Amministrazione Comunale, peraltro sub iudice e probabilmente destinata ad un imminente scioglimento, che questa Associazione ritiene illegittime e anticostituzionali.

Questa Associazione chiede, pertanto, alla Procura della Repubblica di Latina di valutare se nel comportamento della predetta funzionaria e dei responsabili dell’Amministrazione Comunale siano ravvisabili eventuali reati di rilevanza penale e se i motivi addotti sia nella nota indicata che in altra occasione siano compatibili con le leggi dello Stato.

IL PRESIDENTE REGIONALE

Dr. Elvio Di Cesare

Archivi