DDA di Napoli, GICO di Roma e Questura di Latina decapitano il clan Mallardo. Arresti ed una montagna di beni sequestrati anche in provincia di Latina e nel Lazio

Operazione anticrimine congiunta della Guardia di Finanza di Roma e della Polizia di Stato. smantellata un’organizzazione camorristica operante nel Lazio.
Sequestrati terreni, appartamenti, societa’, imbarcazioni, auto, moto e rapporti bancari per un ammontare complessivo di oltre 500 milioni di euro. 77 i soggetti denunciati di cui 12 arrestati per associazione a delinquere di stampo mafioso.
Operazione eseguita nelle regioni Lazio, Campania, Calabria e Sardegna. Impiegati 500 uomini tra Guardia di Finanza e Polizia di Stato. L’indagine, durata quasi due anni, ha permesso di rilevare due holding imprenditoriali, operanti prevalentemente nel settore dell’edilizia, nelle Province di Roma, Latina e Napoli, gestite, direttamente o attraverso prestanome, da soggetti collegati al clan camorristico Mallardo operante sul territorio del comune di Giugliano in Campania a nord della citta’ di Napoli, inserito nel cartello criminale denominato Alleanza di Secondigliano. L’operazione di polizia e Guardia di FInanza di Roma, vede impiegati circa 500 tra poliziotti e finanzieri ed e’ coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli., condotta dalla Questura di Latina e dal G. I. C. O. del Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma. I provvedimenti restrittivi in corso di esecuzione sono 12 e a carico di altrettanti personaggi ritenuti responsabili di associazione per delinquere di stampo camorristico finalizzata al controllo di attivita’ economiche ed al riciclaggio e reimpiego di capitali di provenienza illecita. Nel corso dell’operazione sono stati sottoposti a sequestro: centinaia di terreni, fabbricati e locali commerciali, decine di rapporti bancari auto e motoveicoli, imbarcazioni e polizze assicurative,il tutto per un valore complessivo di oltre 400.000.000 di euro.
Di particolare rilievo il sequestro delle aree ex Desco di Terracina e Madonna delle Grazie di Fondi, nonche’ l’Hotel Orizzonte ed il centro commerciale Orizzonte di Giugliano in Campania. I dettagli dell’operazione saranno resi noti in una conferenza stampa che si terra’ alle ore 11 presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

(Tratto da AntimafiaDuemila)

Archivi