Davide contro Golia.Uno Stato malridotto contro un esercito potente,ricco e ben armato:le mafie

PARLIAMO DI COSE SERIE E NON DI QUISQUILIE

Questi sono i contributi seri ed importanti che indichiamo
come esempi da imitare:

“Giuliana Giuly Angotzi Concordo completamente su tutto e porto a sostegno la mia esperienza: ho
lavorato per 4 anni nell ‘ufficio studi di una scuola di polizia . Dopo le selezioni dei concorsi
arrivavano i nuovi arruolati, i quali, vincitori di concorso, erano tecnicamente allievi agenti . Solo
dopo diversi mesi arrivavano in ufficio i vari fascicoli informativi redatti da carabinieri e polizia sul
loro conto e in molti fascicoli si poteva vedere di tutto. Molti erano coinvolti in processi a loro
carico ma, essendo ancora tecnicamente non colpevoli di reato, facevano regolarmente il corso
attendendo il giudizio. Succedeva che venissero poi condannati con pene inferiori ad una certa
soglia (3 anni se non ricordo male) e questo non comportava alcun cambiamento nel loto status e
nel loro inserimento nel l’istituzione. Molti avevano parenti con comprovate correlazioni con la
malavita ma, essendo questi allievi vincitori di concorso non potevano essere discriminati .
Mi sono persuasa col tempo che proprio questi Individui che risultavano opachi rispetto alle
esigenze dell’istituzione rappresentassero quel potenziale bacino di anelli deboli che sia per
necessità, che per stretta familiarità con ambienti malavitosi sarebbero diventati facilmente degli
individui dalla doppia appartenenza, ambitissimi e facilmente riconoscibili da chi, nella malavita,
cerca contatti di un certo tipo nelle istituzioni.
Il requisito del basso livello culturale credo sia funzionale ad avere una base poco incline
all’accoglimento critico delle disposizioni : degli esecutori acritici che annullano completamente se
stessi e il proprio vaglio davanti ad un ordine di servizio.
L’essenza di questo lavoro sta a mio parere nell’aderenza precisa alle disposizioni senza mai
abdicare alla propria consapevolezza e alla propria umanità nel senso più alto del termine.
È fondamentale un livello culturale più elevato anche per la base.”

IL PROBLEMA  DELLA FEDELTA’  E DELLA
PREPARAZIONE  DELLE FORZE
DELL’ORDINE.
UN PROBLEMA FONDAMENTALE  AI FINI
DI UN  ‘  EFFICACE AZIONE DI
CONTRASTO ALLA CRIMINALITA’
MAFIOSA E COMUNE.

NOI    RITENIAMO CHE UN’ASSOCIAZIONE
ANTIMAFIA E CONTRO LE ILLEGALITA’
SERIA ABBIA  L’OBBLIGO DI
AFFRONTARE PROBLEMI COSI’ GRAVOSI
MA  CHE SONO FONDAMENTALI.
LA “UNO BIANCA”,ORA I DUE
CARABINIERI CHE SI SAREBBERO RESI
AUTORI DI QUESTO FATTO COSI’
TRAGICO,I SINGOLI EPISODI DI
CORRUZIONE DI CUI VENIAMO A
CONOSCENZA ATTRAVERSO I GIORNALI
E QUELLI PROBABILMENTE DEI QUALI
NON VENIAMO A CONOSCENZA,LE
DICHIARAZIONI ESPLOSIVE DI CARMINE
SCHIAVONE CHE PARLAVA DI
MONTAGNE DI SOLDI CHE VENIVANO
CORRISPOSTI  DAI CASALESI A TIZIO O
CAIO ,CI METTONO   DI FRONTE AD UNA
SITUAZIONE CHE CI FA TREMARE I POLSI
E CHE CI FA INTERROGARE SULLA
CAPACITA’ DELLO STATO DI
COMBATTERE UNA  GUERRAM
DISPONENDO, A QUANTO APPARE, DI
ESERCITO MALE ADDESTRATO E MALE
ARMATO.
DAVIDE CONTRO GOLIA.

UNO STATO MALANDATO E MALE
ATTREZZATO CONTRO UN ESERCITO – LE
MAFIE- CHE DISPONE DI
MEZZI,SOLDI,INTELLIGENZE DI
PRIM’ORDINE.
SI PUO’ VINCERE LA GUERRA IN QUESTE
CONDIZIONI????????
QUESTI SONO I PROBLEMI DEI QUALI
BISOGNA PARLARE E NON   DEI   MASSIMI
SISTEMI.
PER NON PARLARE,POI ( MA QUESTA E’
UNA CONSEGUENZA DI QUELLA
IMPREPARAZIONE DELLA QUALE STIAMO
PARLANDO ),DI COME VENGONO
TRATTATI I TESTIMONI DI GIUSTIZIA,UNA
CATEGORIA  DI PERSONE ALLE QUALI
BISOGNEREBBE ALZARE I MONUMENTI E
CHE ,INVECE, VENGONO TRATTATI A
PESCI IN FACCIA E,QUINDI,DI
CONSEGUENZA,SCORAGGIATI  A
PARLARE, A DENUNCIARE, A
COLLABORARE CON LA GIUSTIZIA.
PERCHE’ TUTTO CIO’?????
PERCHE’?????

PER IMPREPARAZIONE,PER
MENEFREGHISMO O PER CHE ALTRO
???????………………..
PARLIAMO DI QUESTE COSE E NON,COME
AVVIENE, DEL SESSO DEGLI ANGELI
!!!!!!!!

Archivi