Da oggi in poi scatta da parte nostra il “silenzio stampa” sul “caso Fondi. Le chiacchiere non servono a niente e bisogna cominciare a lavorare per dare risposte ai tanti “perché”

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.