Da Julie Italia.Il PM Maresca:”Beni sequestrati alla camorra:costi insostenibili per lo Stato”

Il pm della Dda di Napoli replica a Don Ciotti (Libera)

Beni sequestrati alla camorra, Catello Maresca: “Costi insostenibili per lo Stato, mettiamoli sul mercato” – Video

Beni sequestrati alla camorra, Catello Maresca: 'Costi insostenibili per lo Stato, mettiamoli sul mercato' - Video

GIUGLIANO (NA) – Sono in crescente aumento il numero dei beni sequestrati e confiscati alla criminialità organizzata. Di qui nascono una serie di problemi sia burocratici che economici per il mantenmento e la gestione degli stessi, nell’attesa della farraginosa trafila per l’assegnazione ad enti o associazioni onlus. Se n’è discusso nel corso del Forum sulla custodia giudiziaria dei beni confiscati alla criminalità, promosso dai commercialisti di Napoli Nord, con la presenza di eminenti esperti del settore e magistrati impegnati nella lotta alla criminalità organizzata, tra cui Catello Maresca, pm della Dda di Napoli, colui che ha scovato il bunker del boss casalese Michele Zagaria.

Qualce giorno fa Maresca aveva lanciato l’allarme su i professionisti dell’antimafia, che in realtà mascherebbero dietro le loro attività solidali interessi economici poco chiari. E ha fatto un chiaro riferimento all’associazione Libera di Don Ciotti, il quale ha annunciato querela.

Archivi