Criminalità organizzata a San Felice Circeo. Si’, no? Bisogna dare atto a Rifondazione Comunista di essere stato sempre l’unico partito politico che non ha mai assunto al riguardo una posizione pilatesca. Le mafie a San Felice Circeo ci stanno da decenni, la magistratura e le forze dell’ordine lo sanno bene e da sempre. Quella che manca è la volontà politica di ammetterlo e di combatterle. Siamo alle solite. San Felice Circeo, Terracina, Sabaudia e territori circostanti sono appetibili per le organizzazioni criminali e gli investimenti continui che si fanno ne sono la prova. Il “Libro Bianco” redatto dal PRC già alcuni anni fa ha messo in evidenza il forte interesse della criminalità organizzata a mettere le mani sul Porto di San Felice Circeo. Un interesse che non è mai scemato e che, pertanto, va fortemente attenzionato, oltre che dalle forze dell’ordine e dalla magistratura locali, soprattutto dai corpi centrali, soprattutto DIA, SCICO, SQUADRA MOBILE ecc.

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.