Cosa è riuscita ad accertare la Guardia di Finanza sui presunti interramenti di sostanze nocive nella duna di Tumolito di Fondi?

Non sappiamo cosa sia riuscita ad accertare la Guardia di Finanza di Fondi nell’ambito dell’indagine sui presunti interramenti nella duna di Tumolito, sul litorale di Fondi, di sostanze nocive.

Si parlava di amianto e di camion con teloni verdi che viaggiavano nottetempo, con provenienza dal sud.

Oggi si aggiunge un’altra notizia che chiediamo di verificare.

Alcuni turisti che hanno sostato sul tratto di litorale che si estende fra l’area posta più in là di S. Anastasia e Terracina si sono lamentati di alcuni disturbi subiti all’epidermide dei piedi.

Il sospetto riguarda la qualità della sabbia che sarebbe stata trasportata sul litorale predetto durante i lavori di ripascimento effettuati tempo fa.

Si tratterebbe di sabbia di colore scuro, presumibilmente, quindi, proveniente dall’area vesuviana.

Anche in questo caso si sarebbe parlato di camion provenienti dal sud del Paese che avrebbero trasportato la sabbia.

Non sarebbe male se delle due questioni vengano interessati i Carabinieri del NOE per verificare se nell’area del litorale fondano ci sia stato o meno qualche intervento “anomalo” di organizzazioni criminali che possa aver danneggiato l’ambiente.

Archivi