Convegno pubblico il 28 giugno alle ore 16,30  nell’aula consigliare del Comune di Calvizzano in provincia di Napoli

Invasività criminale sui territori dei Comuni al Nord di Napoli, gli effetti sulla sicurezza dei cittadini e sulle attività economich

Convegno pubblico il 28 giugno alle ore 16,30  nell’aula consigliare del Comune di Calvizzano in provincia di Napoli.

Il convegno è promosso  dall’Associazione antimafia “Antonino Caponnetto”, dall’ ANVU- Associazione Vittime usura ed estorsione e dall’Associazione Carabinieri Sez.Giugliano. dall’associazione la collaborazione dell’Associazione Carabinieri,  Sez. di Giugliano  si svolgerà presso la sede del Consiglio comunale di Calvizzano (Napoli), Ente  commissariato  per fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso.

Lo scopo del convegno è quello di  richiamare l’attenzione sui fenomeni criminali delle estorsioni, riciclaggio e controllo  di  attività economiche in quei territori e  spronare le vittime di episodi estorsivi a denunciare, potendo usufruire delle misure premianti previste dalla leggi 108/96 e 44/99 nonché sulle problematiche correlate alla  Sicurezza dei cittadini con riferimento al   ruolo dei   sindaci.

“Sarà un convegno che unirà più voci – sottolinea Franca Decandia dell’ANVU – solo così uniti si può vincere, dando non solo speranze ma certezze, denunciare si può, si deve. la denuncia paga, lo Stato e noi ci siamo! Con grande piacere ha accolto il mio invito tra i relatori il senatore Luigi Gaetti, sottosegretario al Ministero dell’Interno, è prevista la probabile presenza del commissario antiracket e antiusura, d.ssa Porzio,  dovrebbe intervenire il presidente ANCI- Campania dott. Tuncillo, il capo sede DIA dott. Vasaturo, il Prefetto Napoli d.ssa Pagano. Assieme, con magistrati, colleghi di associazioni, vittime che hanno vinto la camorra, vi aspetto al Convegno che unisce più voci” – conclude Franca Decandia.

Archivi