Continuando così, si va verso lo sfascio delle Istituzioni. Un nostro appello all’Italia democratica!

NON SE NE PUO’ PIU’! QUESTI CONTINUI E VERGOGNOSI ATTACCHI ALLA MAGISTRATURA STANNO DESTABILIZZANDO LE ISTITUZIONI DEMOCRATICHE.

Non se ne può più.

Se siamo ancora in uno stato di diritto, qualcuno deve intervenire a frenare una deriva pericolosissima che sta mettendo in pericolo le istituzioni democratiche.

Non si può tollerare più che si continuino a buttare palate di fango su uno dei presidi più importanti del nostro impianto democratico qual’è, appunto, la Magistratura.

In un’altra nazione civile il premier sarebbe già a giudizio per attentato alle istituzioni.

E’ indecente il fatto che nessuno abbia finora avvertito il dovere morale di promuovere una raccolta nazionale di firme per interessare gli Organi centrali di garanzia.

Il Capo dello Stato non può limitarsi ad esprimere la sua indignazione e le sue preoccupazioni con una lettera diretta al V. Presidente del CSM.

Non basta!

La situazione è gravissima ed i cittadini sono disorientati.

Si stanno rischiando lo sfascio delle Istituzioni e la vanificazione del sacrificio delle centinaia di migliaia di italiani che si sono battuti per la democrazia nel nostro Paese.

Archivi