Confiscati dalla DIA di Napoli beni per un valore di 100 milioni di euro al clan Belforte vicino ai Casalesi

Duro colpo inflitto dalle forze dell’ordine al gruppo Belforte, clan affiliato ai Casalesi. Gli uomini della Dia di Napoli, su decreto emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, hanno confiscato al detenuto Salvatore Belforte beni del valore superiore a 100 milioni di euro: decine di immobili, appartamenti, terreni e una mega villa in provincia di Caserta. Per la Direzione Investigativa Antimafia si tratta di una delle più pesanti confische mai realizzate ai danni delle organizzazioni criminali in Campania.
Le indagini hanno portato allo scoperto anche il ruolo di un insospettabile complice di Belforte, l’imprenditore Salvatore Tartaglione. Il boss avrebbe infatti intestato in modo fittizio a Tartaglione e alla sua famiglia immobili e società, acquistati con denaro proveniente da attività illecite.

(Tratto da Italia-News)

Archivi