Con l’attentato a Bruno Fiore comincia l’attacco a Fondi ed in provincia di Latina è all’antimafia, a noi, allo Stato

E’ ALLARME ROSSO ORMAI A FONDI ED IN PROVINCIA DI LATINA. SOTTO TIRO TUTTI COLORO CHE SI OCCUPANO DI LOTTA ALLE MAFIE…………………..

L’attentato a Fiore. «È stato un tentativo di intimidazione, per quanto ne sappiamo in queste ore – ha dichiarato il prefetto in merito all’incendio dell’auto del coordinatore Pd di Fondi – gli inquirenti ora stanno sentendo il responsabile del Pd locale, Bruno Fiore. Oggi pomeriggio alle 16 è convocata la riunione tecnica di coordinamento interforze con le forze di polizia e i vertici provinciali; parleremo soprattutto di questo episodio e vedremo di inquadrarlo con esattezza prima di fare ogni altra valutazione».

A dichiararlo é stato il Prefetto di Latina  Bruno Frattasi dopo il tentativo di attentato incendiario subito dal Coordinatore del Comitato permanente di lotta alle mafie di Fondi Bruno Fiore.

L’attacco è diretto ora personalmente al cuore dell’antimafia,a noi,a Fiore,alle forze dell’ordine,alla magistratura,al Prefetto,alle istituzioni.

Comportamenti ed atti eversivi che purtroppo non hanno avuto dal governo la risposta che avrebbero meritato.

Inquietante !

Quando su un territorio  il metodo  del confronto e della dialettica politici viene sostituito con quello della violenza  fisica e delle intimidazioni,vuol dire che la democrazia e la stessa civiltà sono morte.

E,purtroppo,a Fondi é successo proprio questo.

Non tutti i cittadini di Fondi sono corrotti,per amor di Dio,o legati  ad un sistema politico non certo da osannare.Anzi !

Noi continuaiamo a credere che,al contrario,la maggioranza dei cittadini sia fatta di persone perbene e laboriose.

Ma certo é che a Fondi ormai sta succedendo quanto succede    nella locride,nella Campania,in Sicilia. Forse anche peggio.

Archivi