Comunicazione utili, per favore!!!

Problemi reali, amici.
Fatti specifici.
Nomi e cognomi, possibilmente.
Non elucubrazioni, rievocazioni, analisi sociologiche o ricostruzioni storiche che possono senz’altro servire per arricchire il patrimonio personale culturale, ma non per portare avanti il lavoro di un’associazione antimafia seria che-non dimentichiamolo mai- è nata nel nome e nei valori di un grande Magistrato Antimafia e che, peraltro, ha come suo Presidente onorario un altro altissimo Magistrato in carica, un Presidente di una Sezione della Suprema Corte di Cassazione.
Significativamente due Magistrati e non di livello comune.
Il che sta a significare la specificità della nostra Associazione che vuole fortissimamente caratterizzarsi per la sua operatività e per la sua significatività sul piano della lotta alla corruzione ed alle mafie.
Fatti e non chiacchiere.
Non ci interessa il fatto che taluni non condividano il nostro modo di concepire e fare antimafia perché riteniamo che non siano molti, purtroppo, che si siano resi conto appieno del livello altissimo di penetrazione delle mafie in tutti gli interstizi dell’impianto sociale, culturale, economico, politico ed istituzionale, consapevolezza che si può acquisire non stando dietro una scrivania ed un computer ma solo sul campo, camminando, girando per caserme, tribunali, uffici, aule
parlamentari o consiliari, in mezzo alla gente, ascoltando, annotando, indagando, facendo visure camerali o catastali, studiando procedure e svolgimenti di gare pubbliche e private o informandosi costantemente sulle decisioni di carattere urbanistico, varianti, concessioni ecc. , assunte dalle amministrazioni comunali.
E’ in questi ambiti che le mafie spadroneggiano e si arricchiscono con la complicità, spesso per non dire sempre, di soggetti della Pubblica amministrazione, delle istituzioni, dei partiti, delle professioni e della società.
Ed è là che bisogna andarle a colpire in quanto è là che c’è la fonte del loro potere.
Noi non disconosciamo l’importanza di un impegno a livello meramente culturale, per carità.
Ma noi abbiamo deciso sin dalla nostra nascita un impegno sul piano dell’azione, in trincea, un impegno basato sull’indagine e sulla DENUNCIA, un impegno che dia frutti immediati e che servano peraltro anche agli investigatori istituzionali ed ai Magistrati che abbiamo il dovere di non lasciare soli e di aiutare nel combattere il mostro che sta divorando il Paese.
La situazione è grave, gravissima, le mafie sono quasi padrone anche dell’aria che respiriamo e non c’è più tempo di aspettare… che maturino le coscienze e le intelligenze della gente… , ammesso che ci sia almeno la speranza di… una maturazione del genere…!!!
Ciò premesso, se qualcuno vuole rendersi effettivamente utile nel darci una mano, non ci invii, per favore, che note e segnalazioni utili e soprattutto attuali.

Archivi