Comunicato importante dell’Ass. Caponnetto

ATTENZIONE
Ci pervengono ininterrottamente note dal contenuto essenzialmente politico-amministrativo che riguardano comportamenti ed azioni che esulano dalla competenza di un’Associazione antimafia quale noi siamo, mentre scarseggiano le segnalazioni che si riferiscono ad insediamenti ed attività mafiose e ad episodi ed atti collusivi fra esponenti politici ed istituzionali con le mafie.
Si ricorda agli amici e comunque ai nostri lettori che l’Associazione Caponnetto è, sì, un’Associazione che combatte anche le illegalità in genere ma solo quelle che si riferiscono direttamente od indirettamente alle organizzazioni mafiose ed ai rapporti di queste con la politica e le istituzioni.
Pertanto la nostra Associazione non può e non deve essere scambiata per un sodalizio di carattere parapolitico da usare per scopi di natura politica da parte di fazioni che combattono contro altre fazioni.
Noi abbiamo più volte sollecitato – e continuiamo e continueremo sempre a sollecitare – gli amici a segnalarci situazioni locali che riguardano presenze ed attività mafiose, ma vorremmo che il nostro messaggio venisse accolto nel senso giusto.
A noi non interessa se tale o tal’altra strada o scuola siano state costruite o meno o che tale sindaco o assessore o presidente abbiano fatto approvare tale o tal’altra delibera.
A noi, invece, interessa se tale clan o tal’altro abbiano comprato un centro commerciale, se abbiano corrotto il sindaco o l’assessore per farsi approvare una variante urbanistica o per farsi aggiudicare un appalto; se il tale maresciallo, capitano o magistrato facciano il proprio dovere nel perseguire i mafiosi ed i loro sodali e così via.
A noi interessa, insomma, tutto ciò che riguarda la vita e le attività dei clan e, soprattutto, i collegamenti che questi hanno con la politica e le istituzioni.
Segnalazioni non generiche, però, ma precise e dettagliate e possibilmente con nomi e cognomi.
Anche anonime, se volete, ma – ripetiamo – precise e dettagliate.

Archivi