Comunicato dei gruppi consiliari di opposizione sull’incontro svoltosi in Prefettura sul radicamento mafioso a Fondi

IMPORTANTE E POSITIVO L’INCONTRO

CON IL PREFETTO D’ACUNTO

E I RAPPRESENTANTI DELLE FORZE DELL’ORDINE

SUL TEMA DELLE INFILTRAZIONI CRIMINALI

Importante e positivo l’incontro svoltosi presso la Prefettura di Latina, su invito del Prefetto Dott. Antonio D’Acunto, alla presenza del Capo Gabinetto  della Questura Dott. Nicolino Pepe e dei massimi responsabili delle Forze dell’ordine provinciali,  che ha visto la partecipazione del Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, della Presidente del Consiglio comunale Prof.ssa Maria Luigia Marino e di tutti i capigruppo consiliari.

Un incontro che fa seguito al Consiglio comunale straordinario sulle infiltrazioni della criminalità organizzata sul territorio del Comune di Fondi e sui problemi dell’ordine pubblico del 16 giugno u.s.. Il Sindaco De Meo ha introdotto i lavori con una breve relazione, condividendo l’allarme e la preoccupazione sul fenomeno delle infiltrazioni della malavita organizzata nell’economia della nostra Città. Un’affermazione non di poco conto, considerato che la passata maggioranza di centrodestra aveva sempre negato che esistesse un problema di inquinamento della vita economica e sociale. I diversi interventi dei capigruppo di minoranza e, in parte, di maggioranza, hanno offerto al Prefetto e ai rappresentanti delle Forze dell’ordine    – il Questore di Latina Nicolò D’Angelo, il Colonnello della Guardia di Finanza Giuseppe Colombi e il Colonnello dei Carabinieri Roberto Boccaccio,-  una panoramica dei diversi aspetti della questione infiltrazioni mafiose, andando a fare richieste ben precise di possibili strumenti di contrasto a tale grave fenomeno. Le proposte avanzate hanno riguardato l’istituzione della SUAP (Stazione Unica degli Appalti Pubblici), organismo di vigilanza e controllo su tutti gli appalti pubblici – sia di opere che di fornitura di beni e servizi- che superano un certo valore, da costituire con una convenzione tra la Prefettura, l’Amministrazione Provinciale ed i Comuni, già avanzata dall’Assessore all’Urbanistica Dott. Piergiorgio Conti; la realizzazione di uno Sportello antiusura, in collaborazione con Associazioni che operano in questo delicatissimo campo e di un Osservatorio della legalità, teso a favorire tutte quelle iniziative per percorsi di educazione alla legalità rivolte soprattutto ai giovani.

Importanti e, in parte rassicuranti, gli interventi dei rappresentanti delle Forze dell’ordine. Il Questore D’Angelo, ha sottolineato l’impegno quotidiano che viene profuso nel monitorare e tenere sotto controllo qualsiasi azione possa essere considerata collegabile alla criminalità organizzata, ha evidenziato i successi ottenuti a tal riguardo rispetto al sequestro di ingenti patrimoni immobiliari e alla loro possibile confisca e destinazione alla pubblica utilità. Importanti anche i successi nella lotta contro il traffico e lo spaccio di stupefacenti con il sequestro di oltre 200 chilogrammi di droga e l’arresto di circa 20 persone abitanti a Fondi.

Tutte azioni e dati che evidenziano una presenza reale e forte sul nostro territorio delle Forze dell’ordine. Tutti gli interventi hanno sottolineato che ogni organismo deve svolgere, nella lotta alla criminalità organizzata, il ruolo che ad esso compete: l’amministrazione pubblica deve garantire la massima trasparenza in ogni sua azione, le Forze dell’ordine essere presenti in modo continuo e la Prefettura garantire il suo ruolo di organo di governo del territorio.

Fondi, lì  22 giugno 2010

I Consiglieri comunali della Lista Civita per Fondi, Partito Democratico, Lido di Fondi, Progetto Fondi e Uniti per Fondi, Gruppo misto

Archivi