Comunicato Camera di Giustizia di Napoli

Comunicato Convegno 23 Ottobre 2009

L’Associazione Camera di Giustizia di Napoli, in occasione
dell’assegnazione delle Borse di Studio

Premio Carmine Cioffi: “Con l’ ordinamento giudiziario italiano
(normativa sul sito www.cameradigiustizia.com), all’art 18
“Incompatibilità (di magistrati giudicanti e requirenti) di sede per
rapporti di parentela o affinità con esercenti la professione forense”
si stabiliscono varie deroghe a tale divieto. All’art. 19
“Incompatibilità di sede per rapporti di parentela o affinità con
magistrati o ufficiali o agenti di polizia giudiziaria della stessa
sede”  pure si stabiliscono varie deroghe a quest’ altro  divieto. Il
candidato, ove sussistano, ne rilevi tutti gli effetti possibili,
percepiti negativamente o positivamente,  in relazione alla
“indipendenza del magistrato”. Comparazione con gli ordinamenti
giudiziari occidentali.”

Premio Luciana Cavalcanti : “L’ausiliario del Giudice e del Pubblico
Ministero (normativa sul sito web www.cameradigiustizia.com) è sempre
più ritenuto indispensabile per l’amministrazione della giustizia. E
così in Italia vi è un incremento smisurato del ricorso agli stessi.
Si tratta di circa un milione di procedimenti e cause – in sede civile
e penale –  all’anno. L’amministrazione della Giustizia, quindi, di
fatto, è datrice di lavoro. Il candidato, comparato tale aspetto con
quello degli altri ordinamenti giuridici occidentali, ne rilevi l’
importanza  nell’economia nazionale e se può essere percepito,
dall’intellettuale come dal manovale,  come un possibile  rischio  per
la indipendenza del Giudice.”

Nonché

Premio Gustavo Spera 2009 : “Dopo brevi cenni sul Ruolo ed il Potere
del Giudice nelle organizzazioni sociali primordiali e, poi, nel corso
dei secoli, il candidato delinei le cautele man mano adottate, fin da
allora, dal potere governativo contro i possibili arbitri  e
corruzione del Giudice.”

Premio Camera di Giustizia 2009:  “Il Magistrato, uscito dal ruolo
della Magistratura, ha potuto e può esercitare la professione legale
anche nel territorio dove ha prestato servizio Il candidato, ove
sussistano, ne rilevi tutti gli effetti possibili, percepiti
negativamente o positivamente,  in relazione alla “indipendenza del
magistrato”. Breve comparazione con gli ordinamenti giudiziari
occidentali.”

terrà un Convegno dal tema: “Questione Giustizia  in Italia”.

Modera: Eleonora Puntillo.

Venerdì 23 ottobre 2009, h. 15,00
Sala del Parlamentino
Camera di Commercio di Napoli
P.zza Bovio

Archivi