Comunicato ANSA a proposito dell’attentato a Luigi Leonardi.

ROMA, 24 GIU – Un grave atto intimidatorio é stato compiuto nella serata di ieri ai danni di Luigi Leonardi, giovane imprenditore napoletano che vive sotto protezione dopo aver denunciato e fatto arrestare camorristi appartenenti a clan campani. A darne notizia è l’Associazione Antonino Caponnetto, che ha scritto una lettera al ministro dell’Interno Marco Minniti e al procuratore nazionale Antimafia, Franco Roberti.
“Non possiamo escludere il sospetto che qualcuno abbia voluto, facendogli trovare alcune pallottole nella sua cassetta postale, intimidirlo per impedirgli il prosieguo della sua attività, con incontri pubblici in vari comuni non solo della Campania, a difesa della Giustizia e dello Stato di diritto e contro le organizzazioni criminali”, spiega Elvio Di Cesare, segretario dell’Associazione.
“Restano,comunque,l’estrema gravità del gesto ai suoi danni e l’urgente necessità, oltre che di individuarne e punirne gli autori, di disporre immediatamente più adeguate misure di protezione”, conclude Di Cesare.

Archivi