Commissione d’accesso Comune di Ardea

Latina 23 febbraio 2006

Al Prefetto di ROMA
E p. c.
Alla Direzione Nazionale Antimafia ROMA

Oggetto: Commissione d’accesso Comune di Ardea

La decisione assunta relativamente alla nomina di una Commissione di accesso per il Comune di Ardea risponde all’esigenza di far luce in una situazione che presenta molti lati oscuri. Tale Commissione, però, ha dei limiti in quanto essa potrà verificare la legittimità di atti già esistenti. Risulta a questa Associazione che sul territorio di Ardea esistono situazioni di illegittimità che non sono state accertate e che, quindi, esigono un’azione investigativa a tutto campo. Ci si riferisce, in particolare, a tutta l’attività edilizia-e non solo-di cui non si conoscono gli autori. Da informazioni acquisite dalla scrivente, infatti, risulta che sono pochi i soggetti che hanno esposto, nella fase di realizzazione delle opere, i prescritti cartelli identificativi.

Di conseguenza, allo stato, è impossibile accertare se fra i varii costruttori che finora hanno operato sul territorio-o fra quelli che stanno operando attualmente-si nascondano soggetti legati alla criminalità organizzata.

Appare, pertanto, sempre più evidente la necessità di accompagnare l’attività della Commissione ora nominata con un’opera di monitoraggio, da parte di gruppi di ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro, della ASL, dell’INPS, dell’INAIL e della Guardia di Finanza, di tutte le ditte, di qualsiasi natura, che hanno operato o stan no operando sul territorio.

E’, quindi, assolutamente indispensabile un suo intervento presso gli Uffici suindicati perché si provveda al più presto a promuovere tale indagine.

In attesa di un cortese cenno di assicurazione al riguardo, distintamente si saluta

IL SEGRETARIO REGIONALE
Dr. Elvio Di Cesare

Archivi