Commissione d’accesso a Torre Annunziata, trema l’amministrazione: 13 politici nel mirino degli 007

Commissione d’accesso a Torre Annunziata, trema l’amministrazione: 13 politici nel mirino degli 007

Giovanna Salvati

L’ex assessore Luigi Ammendola (indagato nell’inchiesta sulla presunta Tangentopoli che ha travolto l’ufficio tecnico) l’attuale presidente del consiglio comunale, Giuseppe Raiola e l’assessore alle politiche sociali Luigi Cirillo. E ancora i consiglieri comunali Bruno AvitabileAntonio PallonettoMassimo PapaFrancesco CollettoAldo RuggieroCiro AlfieriDavide AlfieriRaffaele Izzo e Pasquale Iapicca. Sono questi i nomi  degli amministratori comunali finiti nel mirino della commissione di accesso che indaga su possibili infiltrazioni criminali nel municipio di Torre Annunziata. Nei giorni scorsi gli 007 inviati dal Prefetto hanno chiesto al segretario comunale Lorenzo Capuano una serie di atti relativi ai nomi degli amministratori comunali. Si tratta di delibere e provvedimenti che sarebbero legati, appunto, all’attività di politici in carica o comunque che hanno avuto ruoli di potere durante l’era amministrativa del sindaco Vincenzo Ascione (dal 2017 ad oggi). Nella lista c’è anche l’ex assessore e vicesindaco della prima giunta Ascione, Gaetano Veltro. Tredici nomi pesanti attorno ai quali ruota, di fatto, l’ennesimo filone d’indagine aperto dalla commissione d’accesso. Gli accertamenti continuano anche se di fatto al Comune non è ancora stata notificata, ufficialmente, la proroga di ulteriori 3 mesi richiesta dagli investigatori nominati a ottobre dello scorso anno per far luce sulle ombre che da tempo avvolgono la città.    Al punto che nei giorni scorsi, sulla scrivania del segretario generale, è giunta una nuova richiesta, questa volta specifica, con tanti di nomi e cognomi. Gli atti sono stati trasmessi nel giro di poche ore alla commissione che già nei prossimi giorni analizzerà ogni singolo documento per fugare i dubbi che evidentemente aleggiano attorno ai politici finiti sotto la lente d’ingrandimento. Sui contorni della richiesta e sugli atti specifici consegnati dal Comune resta il massimo riserbo. Dalle stanze del municipio però trapela qualche dettaglio. L’attenzione degli 007, infatti, sarebbe rivolta a progetti, delibere e persino verbali di commissioni consiliari di cui hanno fatto parte i politici oggetto della richiesta di nuovi accertamenti. C’è però un dato che unisce gran parte  dei soggetti coinvolti in questo filone d’indagine: si tratta quasi esclusivamente di politici di lungo corso, gente che siede in consiglio comunale o in giunta da decenni. Qualcuno ha fatto parte anche dell’amministrazione comunale del sindaco Giosuè Starita. Luigi Ammendola era consigliere comunale e poi nominato vicesindaco di Ascione prima dell’addio forzato legato all’inchiesta sulla Tangentopoli che lo vede tutt’ora indagato a piede libero per concorso in corruzione (a suo carico è stata anche eseguita un’ordinanza cautelare poi annullata dal Riesame). Giuseppe Raiola, invece, è stato consigliere, assessore e infine presidente del consiglio. Tra i decani della politica anche Francesco Colletto, oggi consigliere comunale ed ex assessore ai lavori pubblici con Starita. Cirillo, invece, è stato consigliere comunale per tutti i mandati precedenti e ora, a fine legislatura di Ascione promosso nell’esecutivo come assessore. Siedono invece tra i banchi del consiglio ormai da anni il resto dei politici sui quali vuole fare chiarezza la commissione d’accesso: Antonio Pallonetto, Bruno Avitabile, Massimo Papa, Raffaele Izzo e Pasquale Iapicca. Diversa la posizione dei fratelli Alfieri. Davide è in opposizione, ma il fratello Ciro era assessore con Giosuè Starita.

Fonte: https://www.metropolisweb.it/2022/01/23/commissione-daccesso-torre-annunziata-trema-lamministrazione-13-politici-nel-mirino-degli-007/

 

Archivi