Commercio clandestino di carni destinate ai mussulmani da Fondi alla capitale. Se ne sono accorti i VV.UU. di Roma

ASSURDO. A FONDI NESSUNO SI ERA ACCORTO DEI TRAFFICI DI CARNI DESTINATE AI MUSSULMANI DI ROMA.

Se ne sono accorti i Vigili Urbani della Capitale.

Assurdo.

Da anni stiamo denunciando invano che l’apparato investigativo fondano non va.

Un Commissariato della Polizia di Stato, una Stazione dei Carabinieri, addirittura una Compagnia della Guardia di Finanza, un Comando dei Vigili Urbani affidato ad un ex generale della Guardia di Finanza.

Per non parlare della Guardia Forestale, pure presente e, comunque, più attiva degli altri.

Nessuno si era accorto della macellazione di capi bovini che poi partivano per la capitale dove venivano venduti dentro una moschea ai mussulmani.

100 – ripetiamo cento – chilometri di tragitto, fra Fondi e la Capitale.

Si capisce ora come possano essersi verificati i traffici notturni di rifiuti tossici destinati alla discarica di Borgo Montello senza che nessuno abbia visto niente.

Si capisce anche il significato, per ritornare a Fondi, delle parole dette dal Capitano Conti, prima di ammazzarsi, allo zio Eliseo sui fascicoli che “puzzavano”.

Archivi