Cominciamo ad affrontare in maniera seria questo benedetto discorso della riorganizzazione ,della qualificazione e del coordinamento delle forze dell’ordine in provincia di Latina ! Ma nelle riunioni del Comitato Provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico di cosa discutono?????

 

Caro Vulcano,quelli che  mancano  in provincia di Latina  sono il coordinamento fra le forze di polizia ,il lavoro di intelligence e una più razionale  dislocazione  delle forze in campo.
Il discorso non è numerico ma qualitativo ed organizzativo.
La Squadra Mobile opera bene ,specialmente da quando c’è il Questore De Matteis,ma essa sta a Latina e non può,pertanto,sopperire alle esigenze di un”intera provincia..
Oggi la criminalità ,in ispecial modo quella organizzata,non va combattuta con  un’ottica esclusivamente militare  ma,al contrario,con nuove tecniche e nuove specializzazioni in materia soprattutto  economica e finanziaria.
L’Associazione Caponnetto ha fatto delle proposte al Capo della Polizia  ma  qua ognuno fa finta di non sentire.
Il Commissariato di Gaeta non serve a niente ,soprattutto da quando  è andato via  il comando  della flotta degli Stati Uniti.Occorre e  basta  una buona Tenenza dei Carabinieri  che disponga ,però ,di 4-5  bravi    marescialli (che oggi mancano purtroppo  essendo solo un paio dotati di  esperienza e qualità  necessarie  in un  territorio  dove la camorra è stata sempre forte )  perché,come lei sa,sono questi e gli ispettori  l’ossatura  di un presidio di polizia,quelli che svolgono le indagini e non gli ufficiali.
Il personale del Commissariato di Gaeta va  spostato a  Fondi ed a Formia  dove  è necessario creare un Supercommissariato,come a Scampia ,Cassino ecc. diretto da un 1° Dirigente e non più da un semplice Vicequestore  e con una sezione distaccata della Squadra Mobile  di Latina.Questo per il sud pontino.Il discorso su Fondi  poi,merita una trattazione particolare perché lì c’è ,grazie a Dio,un buon dirigente  ma va rafforzato e qualificato il livello logistico e qualitativo.Intanto il Commissariato di Fondi non può continuare a stare nei locali angusti ed inospitali nei quali è oggi. Avevamo pensato inizialmente a quelli  della locale Caserma della Guardia di Finanza,ben ampi e in parte  inutilizzati  considerata la loro ampiezza.Ma quella porzione oggi inutilizzata va  mantenuta così nella speranza che,prima o poi,venga  in provincia di Latina,come è necessario,una sezione della DIA  che può trovare allocazione  o nella Caserma delle Fiamme Gialle di Fondi o in quella dei Carabinieri a Sperlonga .
Questo per quanto riguarda il sud ed il centro della provincia pontina.
Per  quanto riguarda,invece,il nord  e,soprattutto,Aprilia,va istituito  un Gruppo  provinciale della Guardia d Finanza,comandato da un Colonnello,come a Formia e con una squadra di Baschi Verdi.Persone,cioè,specializzate in indagini  patrimoniali,economiche e finanziarie  così come sono le  Fiamme Gialle.
Quello che è ,poi,assolutamene necessario è il Coordinamento  fra le forze di polizia che oggi  manca ,argomento,questo, che  i Prefetti ed i Comitati provinciali per la sicurezza e l’ordine pubblico non hanno voluto o non sono stati  capaci  mai  di affrontare .
E questo è il problema dei problemi.
Cominciamo,quindi,a trattare ,cercando di risolverli, i problemi reali,quelli più delicati  e veri!
                                                                                                       Associazione A.Caponnetto
                                                                                                       www.comitato-antimafia-lt.org
Archivi