Come vengono trattati i Testimoni di Giustizia,coloro,cioé,che denunciano i mafiosi.Si tratta di persone perbene che si sono schierate dalla parte della Giustizia e che vengono trattate a calci in faccia.Il caso di Salvatore Barbagallo,di Vibo Valentia,un imprenditore ridotto alla fame…………………………..VERGOGNA !

COME VIENE TRATTATO A VIBO VALENTIA UN TESTIMONE DI GIUSTIZIA,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

 

 

Di Salvatore Barbagallo,ex imprenditore,del cui caso stiamo trattando da tempo,ne hanno parlato anche i media nazionali.

Egli ha denunciato una delle ndrine più pericolose del mondo,quella dei Mancuso,

Ha subito vessazioni,violenze di ogni tipo,fino al punto da essere ridotto in miseria.

Sono 5 anni che girovaga fra Questura,Prefettura,Tribunale,Procura,Ministero dell’Interno,in attesa che gli venga riconosciuto lo status di Testimone di Giustizia,

Ha scritto e continua a scrivere al Capo dello Stato,al Presidente del Consiglio dei Ministri,al Ministro ed al vice Ministro dell’Interno,al Procuratore Nazionale Antimafia,alla Bindi perfino al Papa,per far sì che venga definito il suo caso,ma non si muove una paglia.

L’altro giorno é stato chiamato  per l’ennesima volta  a testimoniare al Tribunale  di Vibo contro funzionari di polizia accusati di alcuni reati sempre connessi alla sua triste vicenda,ma la sua situazione non cambia.

E’ ridotto a mangiare,insieme alla sua famiglia,con l’aiuto della Caritas dopo che addirittura gli hanno levato la casa.

Vive,insomma,nella miseria più assoluta.

La Prefettura di Vibo Valentia,che pure per legge dovrebbe  garantirgli la protezione provvisoria in attesa di quella definitiva,se ne lava vergognosamente le mani lasciandolo nelle in balia   di coloro che egli ha denunciato,

Egli corre,pertanto,il rischio,insieme alla sua famiglia,di essere ammazzato da un momento all’altro.

L’altro giorno,essendo stato chiamato a testimoniare in tribunale,due -tre macchine della Polizia erano sotto casa sua per accompagnarlo e scortarlo.

Una volta testimoniato e riaccompagnato a casa,quando i pericoli per la incolumità sua e della famiglia sono aumentati,sono spariti tutti.

Non c’é una volante che durante il giorno e la notte faccia un giro per verificare se egli sia ancora vivo.

Vergogna.

Ecco come questo Stato tratta coloro che denunciano i mafiosi!!!!!!!!!!!!!

Archivi