Com’ é faticoso …………fare “antimafia” !

COME E’ FATICOSO  …………..FARE “ANTIMAFIA ”  !!!!

 

 

Fare “antimafia” non é una cosa semplice ed a portata di tutti.

Occorrono qualità eccezionali.

Prima di tutto  necessita  la consapevolezza piena  del significato “mafia” e del ruolo che questa ha svolto e  svolge nel Paese.

Un ruolo che ha portata e  porta a confondersi  spesso con il Potere del quale ne é un’espressione.

Non si può combattere un nemico se non si conoscono le sembianze,l’allocazione,gli obiettivi che egli persegue,gli interessi che esprime e tutela,la valenza,il livello di potenza di fuoco di cui dispone,le disponibilità.

Occorrono,pertanto,intelligenza,acume,equilibrio,senso della collettività e dello Stato,studio,attitudine alla ricerca,coraggio,autonomia  da  lacci e lacciuoli di natura economica , politica o di altra natura ,apertura mentale ,spirito di sacrificio,conoscenza dei ruoli cui siamo chiamati e della storia.

E’,quella contro la mafia,una guerra e le guerre non si possono affrontare  con gaglioffi,opportunisti,vili,ignavi,ignoranti,affaristi ed instabili pronti  a vendersi alla prima occasione e a sparare,anziché al nemico,a te che stai in prima fila davanti a loro.

Fare  antimafia é,quindi,mutatis mutandis,come possedere un’autovettura ,la quale ha bisogno, dopo un certo numero di chilometri,  del tagliando per verificare quello che va e quello che non va.

Un’Associazione seria  ogni anno o due deve autoanalizzarsi,guardarsi dentro,per eliminare  le sue criticità interne,individuare chi opera bene e chi no,chi crede nello Stato di diritto e chi pensa ai cavoli propri  pronto sempre a tradirti ed a vendersi al miglior offerente perché persegue altri interessi ed altre finalità  incompatibili con il fare antimafia.

E,una volta che ti ha tradito,non puoi e non devi riaccoglierlo quando egli si sarà accorto di aver sbagliato la scelta del tradimento perché chi tradisce una volta,tradirà la seconda,la terza e così via.

La mafia é composta da criminali ,ma da gente “seria”nel senso che conosce gli obiettivi che persegue con tenacia e determinazione e,quindi,ad essa non puoi contrapporre un esercito di Franceschiello costituito da ominicchi , quaquaraquà e gente che ha paura.

E,peggio,da potenziali traditori.

Archivi