Colpo al clan dei Casalesi

NAPOLI 14 Luglio 2009 -“Operazione 50”, proprio come il valore dei beni sequestrati (50 milioni di euro) oltre a rappresentare il 50mo colpo al Clan dei Casalesi da parte delle Forze dell’Ordine.

Su disposizione della Direzione Investigativa Antimafia di Napoli sono stati eseguiti, questa mattina, oltre 30 arresti e sequestrati diversi beni a cinque persone ed oltre 30 prestanome di persone appartenenti al clan di Casal di Principe. Secondo gli investigatori dietro alle persone coinvolte si celavano le attività di reimpiego e di riciclaggio dei proventi dell’attività criminale del clan dei Casalesi. L’operazione ha visto il più grande sequestro mai effettuato dai tempi dell’operazione “Spartacus” di alcuni anni fa che rappresentò un durissimo colpo alla camorra.

I provvedimenti di custodia cautelare da parte della magistratura sono stati notificati a cinque personaggi legati ai Casalesi ed ai Belforte, già noti alle Forze dell’Ordine ed attualmente in carcere, dove sono detenuti per altri reati: Giosuè Fioretto, Antonio Della Ventura, Nicola Verolla, Giuseppe Setola e Pasquale Setola, fratello di Giuseppe Setola.

Provvedimenti restrittivi anche nei confronti di 30 prestanome dietro ai quali, secondo la magistratura, si celavano le attività di riciclaggio dei proventi dell’attività criminale del clan dei Casalesi. Le indagini patrimoniali da parte degli inquirenti hanno reso possibile la scoperta di numerosi altri immobili e società intestate ad insospettabili terzi. Tutto ciò con lo scopo di aggirare le attività investigative e la conseguente attuazione della normativa antimafia.

Di seguito l’elenco dettagliato dei beni sequestrati:

Beni sequestrati ricollegabili a Giosuè Fioretto:
a) immobile sito nel comune di Mugnano di Napoli consistente in appartamento di vani 5,5 + locale deposito di mq. 20;
b)autovettura Smart Forfour 1.5 CDI;
c)polizza Assicurativa.

Beni sequestrati ricollegabili ad Antonio Della Ventura:
a) quote e beni strumentali della Cooperativa “NUOVA GENERAZIONE” Soc.Coop. a. r.l., con sede in Caserta alla via Petrarelle nr.5;
b) quote e beni strumentali della “NUOVA COOPERATIVA TERRA DI LAVORO – SOCIETA’ COOPERATIVA” con sede in Caserta alla via Tifatina nr. 43;
c)quote e beni strumentali della Cooperativa “SERVIZI INTEGRATI TERRA DI LAVORO – COOP ONLUS”, con sede in Caserta alla Via G. Falcone n. 17;
d) quote e beni strumentali della Cooperativa Sociale “NEW PARKING” a r.l. con sede in Caserta alla via Pigna Parco Primavera;
e) quote e beni strumentali della Società a responsabilità limitata “M. & F.”, con sede in Caserta alla via Tescione n. 236;
f)Appartamento sito in Caserta alla via Claudio, n. 71,
g) Autovettura CITROEN, Modello C3 Cabrio 1,6 16V, targata CM696PJ.

Beni sequestrati ricollegabili a Nicola Verolla:
a. quote e beni strumentali della “VEROLLA S.a.S. di DI MARINO Rosa & C.”, con sede legale in Lusciano alla via della Liberta’ 59.
b. quote e beni strumentali della “VEROLLA S.R.L.” con sede legale in Lusciano alla via della Liberta’ 59;
c. Terreno sito in TrentolaDucenta localita’ “Marco Cecato”;
d. Immobile di mq 205, sito in Lusciano;
e. Immobili siti in Lusciano, viale della Libertà;
f. Immobili siti in Lusciano + ½ dei magazzini e locali di deposito di mq 186;
g. Immobile sito in Lusciano + ½ dei magazzini e locali di deposito di mq 186.

Beni sequestrati ricollegabili a Giuseppe e Pasquale Setola:
28 beni immobili (di cui 18 terreni e 10 fabbricati), 13 veicoli, 88 rapporti finanziari formalmente riferibili a diversi soggetti ed, inoltre:
a) ditta individuale denominata “Baldascino Fortunata” sede legale in Casal di Principe al corso Umberto I nr. 544, avente quale oggetto sociale “Bar e Caffè”;
b) ditta individuale sita in Casal di Principe via Paolo VI nr. 14, attiva nel settore del commercio al dettaglio di confezioni per bambini e neonati;
c)ditta individuale, esercente l’attività di bar ed altri esercizi simili senza cucina, con sede legale in Casal di Principe via S. Donato 33;
d) cooperativa EMIBA COSTRUZIONI – SOCIETA’ COOPERATIVA;
e) società den. GENERAL IMPIANTI SAS DI PAGANO MASSIMILIANO & C., con sede legale in Casal di Principe alla via S.Donato n.11, ed unità locale, di fatto, in Casal di Principe, v. Fellini n.7; f) società Cooperativa a r.l. COSTRUZIONI GENERALI 2002 – sede legale in Casal di Principe, via XXV Aprile n. 15 –;
g) quota nominale pari a 3.333,34 € della società denominata GENERALE PAVIMENTI S.R.L., con sede legale a Casal di Principe, via Baracca n.205.

Sonia Costa

(Tratto da TgEU)

Archivi